Focus

Focus

Mandato di arresto europeo. La procedura attiva di consegna

14 Febbraio 2017 | di Andrea Chelo

Mandato di arresto europeo (MAE)

La procedura attiva di consegna ha inizio con l'emissione, da parte dell'autorità giudiziaria italiana, di un mandato d'arresto europeo volto ad ottenere la consegna di un soggetto destinatario di una misura cautelare custodiale o condannato con sentenza definitiva. Si tratta di una fase che si svolge totalmente in Italia e nella quale, come si vedrà, l'intervento del difensore è pretermesso.

Leggi dopo

Confisca diretta e di valore e sequestro preventivo nella disciplina dell'art. 12-bis, comma 1, d.lgs. 74/2000

08 Febbraio 2017 | di Luca Mazzanti, Loretta Loretti

Sequestro preventivo

Il termine confisca non identifica un istituto dotato di autonomia ed organicità bensì, nell'attuale ordinamento, connota, semplificando, tre diversi istituti dai contorni a dir poco sfocati: la confisca misura di sicurezza, la confisca sanzione ...

Leggi dopo

Relazione del primo Presidente della Cassazione Giovanni Canzio per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2017

08 Febbraio 2017 | di Giovanni Canzio

Corte di Cassazione

Ringraziando il Primo Presidente della Corte di cassazione Giovanni Canzio per averne consentito la pubblicazione su ilPenalista.it, presentiamo il testo della relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2017.

Leggi dopo

Le misure interdittive nei confronti degli enti collettivi

07 Febbraio 2017 | di Giuseppe Tabasco

Misure interdittive

Il sistema cautelare relativo al procedimento per illeciti amministrativi dipendenti da reato è incentrato sull'utilizzo di misure interdittive corrispondenti agli strumenti usati in sede sanzionatoria. Esso è chiaramente ispirato alla normativa codicistica, pur presentando delle peculiarità. Infatti, da un lato, l'applicazione di una misura cautelare interdittiva ad un soggetto collettivo richiede la presenza di gravi indizi per ritenere la sussistenza della responsabilità dell'ente per un illecito amministrativo dipendente da reato ed ...

Leggi dopo

Thyssenkrupp. Ultimo atto

03 Febbraio 2017 | di Luca Della Ragione

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

Con la sentenza n. 52511 (depositata il 12 dicembre 2016) la suprema Corte chiude definitivamente il procedimento relativo all'incendio scoppiato nella notte tra il 5 e il 6 dicembre 2007 nell'acciaieria torinese di proprietà della multinazionale tedesca ThyssenKrupp, nel quale avevano trovato la morte sette operai addetti alla linea di ricottura e decapaggio e del quale erano stati chiamati a rispondere in sede penale l'amministratore delegato e cinque dirigenti della società proprietaria dello stabilimento.

Leggi dopo

Le funzioni disciplinari dei Consigli dell'ordine a garanzia del ruolo dell'avvocatura nella società civile

01 Febbraio 2017 | di Andrea de Bertolini

Deontologia

Con l'entrata in vigore della legge 247 del 2012 l'Avvocatura italiana ha finalmente ottenuto, dopo oltre mezzo secolo dalla previgente normativa, una nuova legge professionale. Ricordare le difficoltà che hanno segnato la genesi della riforma, difficoltà sorte e per molto tempo non composte anche in ragione di ...

Leggi dopo

La Corte di legittimità torna sulla vexata quaestio della responsabilità penale del gestore di un sito internet

23 Gennaio 2017 | di Giacomo Ferrando

Internet

La recente sentenza della Corte della nomofilachia si sofferma sulla responsabilità concorsuale - di tipo omissivo - del gestore di un sito internet a causa di un commento pubblicato da un suo utente. La pronuncia presenta dei caratteri di spiccato interesse per l'interprete penalistico, essendo ...

Leggi dopo

Le figure dei garanti. Ruoli e responsabilità nell'ambito della salute e sicurezza in cantiere

23 Gennaio 2017 | di Francesco Rubino, Greta Cavenago

Infortuni sul lavoro

Di rado pronunce giurisprudenziali della suprema Corte si prodigano per approfondire la normativa e la relativa ermeneutica di un istituto o, perfino, di un ampio settore di analisi giuridica. La recente pronuncia n. 40033 del 2016 si segnala per un approccio ricognitivo su un tema tanto delicato quanto controverso: le posizioni di garanzia e la responsabilità penale nell'ambito della sicurezza sul lavoro ...

Leggi dopo

Le ultime dalla suprema Corte sull’impiego della Pec per proporre impugnazioni ed opposizioni

18 Gennaio 2017 | di Andrea Antonio Salemme

Impugnazioni

Torna alla ribalta il tema della proponibilità di impugnazioni ed opposizioni a mezzo di Pec. L’istanza di rimessione alle Sezioni unite avanzata da Sez. V, 27 ottobre 2016 - 6 dicembre 2016, n. 51961, F., sul presupposto delle garanzie della Pec, è respinta dal primo Presidente con provvedimento del 3 gennaio 2017, in quanto mancante di un'esplicita presa di posizione alternativa rispetto all'opinione corrente, secondo cui ...

Leggi dopo

Reato omissivo proprio ed il valore scusante dell'impossibilità di adempiere

16 Gennaio 2017 | di Gianluca Bergamaschi

Reato omissivo (proprio ed improprio)

La questione è se, nell'ambito dei reati omissivi propri, il principio ad impossibilia nemo tenetur vada a radicare un elemento costitutivo negativo della fattispecie criminosa, con onere della prova della concreta possibilità di adempiere a carico dell'accusa ed una ridefinizione sistemica dell'elemento psicologico, ovvero una qualche causa di esclusione della punibilità, invocabile dall'obbligato, ma con onere di allegazione (o prova) a suo carico.

Leggi dopo

Pagine