Focus

Focus

Codice Rosso. Come cambia la tutela delle vittime di violenza domestica e di genere con la legge 69/2019

26 Luglio 2019 | di Sandra Recchione

Legge 19 luglio 2019, n. 69

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale 19 luglio 2019, n. 69, Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, il c.d Codice Rosso. Le nuove disposizioni entreranno in vigore dal 9 agosto 2019. La legge introduce un canale investigativo preferenziale per i reati, appunto, da “codice rosso”: si tratta di regole “monitorie”, senza sanzione...

Leggi dopo

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma... in un never ending black hole per l'indagato. Ora per allora?

25 Luglio 2019 | di Angela Caruso

Notizia di reato

Onestà intellettuale vuole che, first of all, si rilevi il seguente dato: basterebbe una interpretazione costituzionalmente orientata della norma sottesa agli artt. 405 e 407 c.p.p., in combinato disposto – soprattutto – con l'art. 112 Cost., per avvedersi di una esigenza impellente quanto giuridicamente imposta da un ordinamento democratico e garantista. Si tratta della necessità che la formale iscrizione nel registro delle notizie di reato avvenga contestualmente all'insorgere di profili di responsabilità penale a carico del soggetto (“solo”) sostanzialmente indagato.

Leggi dopo

Riciclaggio e autoriciclaggio da bancarotta fraudolenta per distrazione. Incertezze giurisprudenziali e possibili soluzioni

22 Luglio 2019 | di Ignazio Pardo

Riciclaggio e reimpiego

Il tema delle condotte distrattive poste in essere dall'imprenditore prima della dichiarazione di fallimento si collega a quello della qualificazione giuridica delle attività poste in essere da terzi sul denaro o sui beni precedentemente sottratti al patrimonio dell'impresa individuale o collettiva. L'autore analizza le incertezze iniziali e i più recenti approdi giurisprudenziali conseguenti la qualificazione della natura della dichiarazione di fallimento nei rapporti con il riciclaggio.

Leggi dopo

Sea Watch 3 e il difficile bilanciamento tra obblighi internazionali e istanze di sicurezza pubblica nelle operazioni di soccorso dei migranti in mare

19 Luglio 2019 | di Guido Savio

Trib. Agrigento,

Adempimento di un dovere

La vicenda della nave Sea Watch 3 si inserisce nella recente e assai discussa storia del contrasto alle ONG che praticano il soccorso dei migranti nelle acque internazionali del mediterraneo prospicienti la Libia e che tentano l'approdo nei porti siciliani ritenuti “porti sicuri”. Come noto fin dalla vicenda che interessò la nave Diciotti circa un anno fa, al fine di contrastare i c.d. “taxi del mare”, il Governo...

Leggi dopo

Radicalizzazione in carcere: i rischi da eccesso di penalizzazione

15 Luglio 2019 | di Ferdinando Brizzi

Detenzione

Scopo di questo contributo è quello di procedere ad una ricognizione della risposta, a livello nazionale ed europeo, rispetto ai fenomeni di radicalizzazione in carcere. Strettamente connessa è la riflessione sul trattamento penale del fenomeno del terrorismo jihadista: quali ricadute può avere a livello penitenziario un eccesso di penalizzazione di condotte che presentano tratti diversi?

Leggi dopo

La revisione europea dopo la sentenza Contrada (in attesa delle Sezioni Unite)

12 Luglio 2019 | di Marzia Minutillo Turtur

Revisione

La revisione c.d. “europea” trova la propria origine e inquadramento sistematico, a seguito dell'intervento della Corte costituzionale (sentenza n. 113/2011), nell'ambito della ratio tipica della revisione prevista nel codice di procedura penale, ovvero la volontà di rimediare all'errore giudiziario che abbia in qualche modo compresso il giudizio e...

Leggi dopo

Frode sportiva. Questioni applicative e prospettive future

04 Luglio 2019 | di Paolo Grillo, Renato Grillo

Frodi penalmente rilevanti

Il ripetersi di numerosi episodi di corruzione, a onta dei precedenti gravissimi episodi di frode sportiva che avevano caratterizzato il massimo campionato di calcio nel 2006, ha indotto il legislatore statale ad intervenire ancora una volta nella materia della frode sportiva. Lo spunto è costituito dal verificarsi di altrettanto gravissimi episodi di violenza in occasione di competizioni calcistiche (in particolare gli incidenti tra opposte tifoserie in occasione della finale di coppa Italia Napoli-Fiorentina del 2014 costati la vita...

Leggi dopo

Sulla natura “mista” della querela e conseguente applicazione del principio del favor rei

26 Giugno 2019 | di Michele Sbezzi

Querela

La Suprema Corte di Cassazione, sentenza n. 21700/2019 ha affermato che la querela è istituto di natura mista, processuale e sostanziale. La modifica del suo regime ha quindi effetto retroattivo ove sia migliorativa della posizione dell'imputato; e solo entro limiti di un procedimento ancora pendente. Non, quindi, in caso di ricorso inammissibile che, in quanto tale, non è idoneo a mantenere vivo il rapporto processuale.

Leggi dopo

Verso uno statuto unitario delle confische?

21 Giugno 2019 | di Ferdinando Brizzi

Confisca (misura di prevenzione)

Districarsi tra la congerie di norme che disciplinano l'azione ablativa dello Stato attraverso la c.d. confisca allargata, da un lato, e quelle che disciplinano la confisca in sede di prevenzione, dall'altro, risulta essere sempre più difficoltoso: ciò non solo per il comune cittadino, ma anche per il più esperto giurista. Emblematica in tal senso è la vicenda dell'estensione delle misure ablative ai reati contro la Pubblica Amministrazione...

Leggi dopo

L’omesso avviso della messa alla prova nel decreto di citazione diretta a giudizio. Problemi di legittimità procedurale e costituzionale

21 Giugno 2019 | di Gianluca Bergamaschi

Sospensione del procedimento con messa alla prova

La questione – sorta in quanto la l. 67/2014 non ha dettato le opportune modifiche all’art. 552 c.p.p., volte a far in modo che il P.M., a pena di nullità, inserisca nel decreto di citazione a giudizio diretta anche l’avvertimento all’imputato...

Leggi dopo

Pagine