Focus

Focus

Eccessiva durata delle indagini e avocazione: il Legislatore tenta la via del “dialogo” tra le procure

31 Luglio 2017 | di Maria Lucia Di Bitonto

Avocazione

La legge 23 giugno 2017 n. 103 modifica i contenuti di una delle ipotesi di avocazione c.d. obbligatoria (quella disciplinata nell’art. 412, comma 1, c.p.p.) ed assegna al pubblico ministero di appello il compito di vigilare sulle scansioni cronologiche del segmento finale delle indagini preliminari.

Leggi dopo

I reati culturalmente motivati

28 Luglio 2017 | di Paolo Di Fresco, Alessandro Negri

Cause di giustificazione

Che sia un effetto della globalizzazione o una fase di quello scontro di civiltà teorizzato da Huntington nel lontano 1996, l’immigrazione massiccia registrata negli ultimi vent’anni ha profondamente modificato la fisionomia etnico-culturale delle società europee, chiamate a confrontarsi con tradizioni profondamente diverse e talora incompatibili con i valori e le consuetudini occidentali. Il radicamento di consistenti minoranze etniche nel Vecchio Continente ha dimostrato che ...

Leggi dopo

La Riforma Orlando e le modifiche in tema di formazione dei ruoli di udienza

28 Luglio 2017 | di Claudio Papagno

Udienza

Per alcuni reati contro la P.A. è ora assicurata la "priorità assoluta" secondo i "provvedimenti organizzativi", adottati dai dirigenti degli uffici giudiziari, necessari per assicurare la rapida definizione dei processi ivi contemplati. Questa novità, introdotta dalla Riforma Orlando ripercorre pedissequamente lo “spirito” della novella legislativa improntato ad una maggiore sensibilità per i reati contro la P.A.

Leggi dopo

Reati ambientali e Riforma penale: un più intenso dialogo tra pubblici ministeri e pubbliche amministrazioni?

28 Luglio 2017 | di Maria Hilda Schettino

Reati ambientali

Pur andando oltre i principi ispiratori della Riforma Orlando, la l. 103 del 2017 ha previsto una modifica dell'art. 129, comma 3-ter, disp. att. c.p.p. relativo alle informazioni sull'azione penale in materia di reati ambientali.

Leggi dopo

La riforma dell'ordinamento penitenziario: la direttiva in materia di giustizia riparativa

27 Luglio 2017 | di Francesca Di Muzio

Ordinamento penitenziario

Il comma 82 della legge Orlando contiene la delega al Governo per la riforma dell'ordinamento penitenziario da attuare mediante uno o più decreti legislativi, sulla base dei principi e dei criteri direttivi contenuti nel comma 85 da emanarsi nel termine di un anno dall'entrata in vigore della legge delega (comma 83) su proposta del Ministro della giustizia previo parere delle competenti commissioni parlamentari. I principi e i criteri direttivi della riforma contenuti nel comma 85 involgono una molteplicità di istituti ...

Leggi dopo

Le novità introdotte dalla l. 103/2017 per impugnare e correggere la sentenza di patteggiamento

27 Luglio 2017 | di Leonardo Iannone

Patteggiamento

Con la legge 23 luglio 2017 n. 103 sono state apportate, tra le altre, alcune rilevanti novità in tema di impugnazione della sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti (rito inserito tra i Procedimenti speciali di cui al Libro VI, Titolo II, c.p.p.) di concerto con una concomitante espansione della disciplina della correzione di errori materiali (art. 130 c.p.p.) rilevabili in tal tipo di decisione.

Leggi dopo

La direttiva Pif: un ulteriore passo nel processo di sviluppo del diritto penale europeo o un’occasione persa?

27 Luglio 2017 | di Andrea Venegoni

Diritto comunitario

È giunto a conclusione l’iter legislativo della direttiva per la protezione degli interessi finanziari dell’Unione attraverso il diritto penale, la c.d. direttiva Pif, approvata in via definitiva dal Parlamento europeo nella seduta del 5 luglio 2017. Si tratta di una tappa importante per la crescita del diritto penale dell’Unione, anche se meno incisiva di quanto avrebbe potuto essere.

Leggi dopo

Il ne bis in idem nella giurisprudenza sovrannazionale ed alla luce della recente pronuncia delle Corte Edu A. e B c. Norvegia

26 Luglio 2017 | di Luca Mazzanti, Loretta Loretti

Bis in idem (divieto)

In ambito sovrannazionale, il principio del ne bis in idem è cristallizzato nell'art. 4 del protocollo n. 7 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo e nell'art. 50 della Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea. Anche l'art. 54 della Convenzione di applicazione dell'accordo di Schengen, ratificato dall'Italia con l. 239 del 22 settembre 2000, disciplina l'ambito di applicazione di tale divieto tra gli Stati contraenti.

Leggi dopo

La partecipazione a distanza al giudizio cautelare dopo la l. 103/2017

26 Luglio 2017 | di Antonio Gatto

Misure cautelari personali

La legge 23 giugno 2017, n. 103, c.d. riforma Orlando (pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 154 del 4 luglio 2017), ha introdotto importanti modifiche al codice penale, di procedura penale e all'ordinamento penitenziario. La novella interviene in maniera assai incisiva anche in materia di videoconferenza e di partecipazione alle udienze a distanza. Le novità non riguardano solo l'udienza dibattimentale (art. 146-bis disp. att. c.p.p.) ma anche l'udienza camerale ...

Leggi dopo

La nuova fisionomia del decreto penale di condanna dopo la legge Orlando

26 Luglio 2017 | di Federico Lucariello

Procedimento per decreto

La riforma Orlando modifica in più punti il decreto penale di condanna. Innanzitutto con riguardo al giudizio abbreviato instaurato a seguito di opposizione, in secondo luogo modificando i poteri del giudice per le indagini preliminari, in terzo luogo intervenendo sugli aspetti premiali del rito prevedendo un autonomo – e più favorevole al reo – criterio di conversione della pena detentiva in pena pecuniaria.

Leggi dopo

Pagine