Focus

Focus

Il principio di autosufficienza del ricorso per cassazione dopo il d.lgs. 11/2018

12 Novembre 2018 | di Sergio Beltrani

Ricorso per cassazione

L'autore rivisita il c.d. principio di autosufficienza in relazione ai poteri-doveri del giudice di legittimità (penale), alla luce del nuovo art. 165-bis disp. att. c.p.p., introdotto dal d.lgs. 6 febbraio 2018, n. 11, e contenente disposizioni in ordine agli adempimenti connessi alla trasmissione degli atti al giudice dell'impugnazione. Il d.lgs. 6 febbraio 2018, n. 11 ha introdotto il nuovo art. 165-bis disp. att. c.p.p., contenente disposizioni in ordine agli adempimenti connessi alla trasmissione degli atti al giudice dell'impugnazione.

Leggi dopo

La riforma dell'ordinamento penitenziario e il nuovo art. 678 c.p.p. per la definizione agevolata dei procedimenti

12 Novembre 2018 | di Fabio Fiorentin

decreto legislativo 2 ottobre 2018, n. 123

Magistratura di sorveglianza

La riforma dell'ordinamento penitenziario varata dal governo in attuazione (parziale) della delega di cui alla l. 103/2017 si articola su tre decreti legislativi, rispettivamente dedicati alla riforma dell'ordinamento penitenziario minorile (d.lgs 2 ottobre 2018, n. 121), alla riforma dell'ordinamento penitenziario (d.lgs 2 ottobre 2018, n. 123) e...

Leggi dopo

La nuova disciplina penale della riservatezza

09 Novembre 2018 | di Cesare Parodi

Privacy

La disciplina sulla riservatezza è stata oggetto, nel corso dell'ultimo anno, di un profondo ripensamento, ispirato dalle indicazioni del Legislatore europeo, in particolare del regolamento 679/2016/Ue e delle direttiva 680/2016/Ue. Il vecchio impianto del d.lgs. 196/2003 ne è uscito profondamente rinnovato e anche sul piano della tutela penale l'interprete è chiamato a una delicata opera di ricostruzione dell'effettiva portata delle nuove disposizioni e dell'incidenza delle stesse nel sistema in generale.

Leggi dopo

Esecuzione delle pene nei confronti dei condannati minorenni. Le novità normative del d.lgs. 121/2018

08 Novembre 2018 | di Francesca Tribisonna

Detenzione

Il decreto legislativo 2 ottobre 2018, n. 121, pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 26 ottobre 2018, n. 250 e in vigore dal 10 novembre 2018, attua la delega contenuta nella legge 23 giugno 2017, n. 103, recante Modifiche al codice...

Leggi dopo

Codice antimafia. Le novità introdotte con il decreto sicurezza

07 Novembre 2018 | di Claudio Papagno

d.l. 4 ottobre 2018, n. 113

Misure di prevenzione

Nel c.d. decreto sicurezza – d.l. 4 ottobre 2018, n. 113 – sono previste, all'art. 24, una serie di modifiche al codice antimafia volte – piuttosto che in un “giro di vite”, come sarebbe stato lecito attendersi dalla logica ispiratrice dell'intervento legislativo – a “razionalizzare” l'azione di prevenzione avviato dalle autorità competenti.

Leggi dopo

Lavoro penitenziario. Le nuove disposizioni varate dal Governo

05 Novembre 2018 | di Veronica Manca

d.lgs. 2 ottobre 2018, n. 124

Detenzione

Con il 26 ottobre 2018 – data di pubblicazione in Gazzetta ufficiale – si chiude definitivamente la partita della riforma penitenziaria. Il 10 novembre prossimo infatti entreranno in vigore le modiche contenute nel decreto legislativo del 2 ottobre 2018, n. 124. le modifiche più importanti sono ...

Leggi dopo

Gli equivoci del rito abbreviato: la parabola discendente di un codice “colabrodo”

05 Novembre 2018 | di Marco Siragusa

Giudizio abbreviato

Nei giorni in cui il Legislatore, animato da istanze contingenti e nient'affatto programmatiche, s'affatica sull'ennesima riforma del giudizio abbreviato, può essere utile qualche riflessione sulle interpolazioni asimmetriche subite negli anni dal codice di procedura penale. Il rito allo stato degli atti offre un'interessante chiave di lettura sulle “violenze” subite nei ventinove anni di vita del nuovo codice di procedura penale.

Leggi dopo

La citazione della compagnia assicuratrice quale responsabile civile nel processo a carico del medico curante

26 Ottobre 2018 | di Alessandro Schillaci

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

La recente riforma in materia di responsabilità medica operata dalla legge 8 marzo 2017, n. 24 (c.d. Gelli-Bianco) ha lasciato irrisolte alcune questioni sostanziali e procedurali. Tra queste si inserisce il tema relativo alla citazione della compagnia assicuratrice quale responsabile civile nel processo penale a carico del medico imputato di lesioni o di omicidio colposo nell'esercizio della professione sanitaria.

Leggi dopo

La declaratoria di inammissibilità dell'appello. Considerazioni sulla costituzionalità dell'art. 591, comma 2, c.p.p.

25 Ottobre 2018 | di Valeria Cannas

Appello

La riforma Orlando è intervenuta sul sistema delle impugnazioni realizzando una vera e propria riscrittura della disposizione di cui all'art. 581 c.p.p., dedicata alla forma dell'impugnazione, incidendo significativamente sul sindacato di ammissibilità dell'appello; il Legislatore, tuttavia, ha trascurato uno degli aspetti più delicati, relativo alla procedura da seguire...

Leggi dopo

La valutazione delle prove nel procedimento di prevenzione

24 Ottobre 2018 | di Ferdinando Brizzi

Confisca (misura di prevenzione)

Nonostante il procedimento di prevenzione sia finalizzato all'applicazione in via giurisdizionale di misure tese a delimitare la fruibilità di diritti della persona costituzionalmente garantiti, o ad incidere pesantemente e in via definitiva sul diritto di proprietà (v. Corte cost. n. 93 del 2010), il c.d. codice antimafia risulta assai “parco” nel dettare la disciplina dell'assunzione delle prove.

Leggi dopo

Pagine