Focus

Focus

L'anticorruzione in Gazzetta ufficiale. Le novità della legge 3/2019

17 Gennaio 2019 | di Fabio Piccioni

legge 9 gennaio 2019 n. 3

Corruzione

La versione definitiva de D.D.L. anticorruzione è stata approvata dalla Camera il 18 dicembre 2018, dopo tre letture e un voto di fiducia al Senato. Sparito per oltre 3 settimane, il via libera è arrivato il 16 gennaio 2019 con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 9 gennaio 2019 n. 3, in vigore dal 31 gennaio 2019. Il provvedimento si compone di un solo articolo, ripartito in 30 commi, distinto in due parti...

Leggi dopo

Lo stato della giustizia penale telematica secondo il Consiglio Superiore della Magistratura

16 Gennaio 2019 | di Luigi Giordano

CSM, Delibera 9 gennaio 2019, Giustizia penale telematica.pdf

Notifiche telematiche

Il Consiglio Superiore della Magistratura, in data 9 gennaio 2019, ha approvato la “Relazione sullo stato della giustizia penale telematica 2018”. Si tratta di un’interessante ricognizione sull’attuale grado di informatizzazione del processo penale, frutto di un’indagine compiuta in tutti gli uffici giudiziari della nazione, che contiene una serie indicazioni utili anche per il legislatore e per il Ministero della Giustizia sul percorso da seguire e che evidenzia pure le criticità finora emerse.

Leggi dopo

Sull'utilizzabilità processuale del Sari: il confronto automatizzato di volti rappresentati in immagini

16 Gennaio 2019 | di Roberto V. O. Valli

Prova

A partire dal settembre del 2018 tutti i Gabinetti di Polizia scientifica della Polizia di Stato dispongono di un nuovo straordinario strumento di indagine, il Sari, utile per l'identificazione degli autori di delitti attraverso il confronto automatizzato delle immagini ritraenti il volto dei medesimi con quelle presenti in AFIS. Benché tale strumento appaia a prima vista estremamente efficace per la soluzione di casi giudiziari, sorge spontaneo un interrogativo: i risultati probatori raggiunti attraverso l'impiego del Sari possono essere...

Leggi dopo

La riforma Orlando nel diritto vivente. Le applicazioni caso per caso in sede di legittimità

14 Gennaio 2019 | di Andrea Pellegrino

Concordato in appello

Ai sensi dell'art. 448, comma 2-bis, c.p.p. introdotto con la legge 23 giugno 2017, n. 103, è inammissibile il ricorso per cassazione, avverso la sentenza di patteggiamento, con il quale si deduca l'omessa valutazione da parte del giudice delle condizioni per pronunziare sentenza di proscioglimento ex art. 129 c.p.p. in tal caso, la Corte di cassazione provvede a dichiarare l'inammissibilità con ordinanza de plano ex art. 610, comma 5-bis,c.p.p...

Leggi dopo

Il riconoscimento e il trasferimento delle persone condannate nella cooperazione giudiziaria dell’Ue

10 Gennaio 2019 | di Marina Ingoglia

Cooperazione giudiziaria

Il trasferimento delle persone condannate indica la procedura in base alla quale un condannato che sta già scontando la pena in un Paese viene trasferito in un altro paese, generalmente quello d’origine, per ivi proseguire e terminare l’esecuzione della pena. Essa mira a favorire, in linea di principio, il reinserimento sociale delle persone condannate al loro paese d’origine, in modo tale da...

Leggi dopo

Parcheggiatori abusivi. Le novità introdotte dal d.l. sicurezza

09 Gennaio 2019 | di Corinna Forte

Circolazione stradale

La legge 132/2018, di conversione del decreto legge 113/2018 (c.d. decreto sicurezza), ha riformulato – incidendo sul substrato normativo del codice della strada, già peraltro oggetto di una recente modifica a opera del c.d. decreto Minniti del 2017 – in maniera senza dubbio innovativa la disciplina delle sanzioni previste per colpire le condotte dei c.d. parcheggiatori abusivi.

Leggi dopo

Autonoma valutazione degli indizi e delle esigenze di cautela: ancora disorientamenti in giurisprudenza?

07 Gennaio 2019 | di Luigi Giordano

Misure cautelari personali

La legge 16 aprile 2015, n. 47, come è noto, ha modificato l'art. 292, comma 1, lett. c), c.p.p., prevedendo la necessità di un'autonoma valutazione da parte del giudice delle esigenze cautelari e dei gravi indizi di colpevolezza. Nella giurisprudenza di legittimità sembra sussistere un contrasto sul rispetto di tale prescrizione nel caso in cui il Gip accolga la richiesta del pubblico ministero solo per talune imputazioni o solo per alcuni indagati ovvero si limiti a graduare le misure in modo diverso rispetto alla domanda cautelare.

Leggi dopo

Il delitto di autoriciclaggio. Contrasti giurisprudenziali

21 Dicembre 2018 | di Giovanni Capozio

Autoriciclaggio

La disamina degli orientamenti interpretativi emersi in seno alla giurisprudenza di legittimità attorno ai requisiti strutturali del delitto di autoriciclaggio suggerisce, in primo luogo, di esperire dei brevi cenni inerenti all'introduzione della predetta fattispecie criminosa all'interno del nostro ordinamento...

Leggi dopo

La risposta a domanda suggestiva o nociva è inutilizzabile? Ancora una volta, la Cassazione dice di no

20 Dicembre 2018 | di Michele Sbezzi

Testimonianza

Le domande suggestive, vietate dall'art. 499 c.p.p. terzo comma, non comportano la inutilizzabilità della prova, né la sua nullità.

Leggi dopo

Competizioni in velocità non autorizzate, scommesse e rapporti con il reato di omicidio stradale

19 Dicembre 2018 | di Silvio Scotti

Circolazione stradale

Il nostro Legislatore, con il d.l. 151/2003 convertito, con modificazioni, nella legge 214/2003, ha voluto disciplinare in maniera organica il fenomeno delle corse clandestine e, più in generale, le competizioni in velocità non autorizzate con veicoli a motore: tale fenomeno ...

Leggi dopo

Pagine