Focus

Focus

Verso uno statuto unitario delle confische?

21 Giugno 2019 | di Ferdinando Brizzi

Confisca (misura di prevenzione)

Districarsi tra la congerie di norme che disciplinano l'azione ablativa dello Stato attraverso la c.d. confisca allargata, da un lato, e quelle che disciplinano la confisca in sede di prevenzione, dall'altro, risulta essere sempre più difficoltoso: ciò non solo per il comune cittadino, ma anche per il più esperto giurista. Emblematica in tal senso è la vicenda dell'estensione delle misure ablative ai reati contro la Pubblica Amministrazione...

Leggi dopo

L’omesso avviso della messa alla prova nel decreto di citazione diretta a giudizio. Problemi di legittimità procedurale e costituzionale

21 Giugno 2019 | di Gianluca Bergamaschi

Sospensione del procedimento con messa alla prova

La questione – sorta in quanto la l. 67/2014 non ha dettato le opportune modifiche all’art. 552 c.p.p., volte a far in modo che il P.M., a pena di nullità, inserisca nel decreto di citazione a giudizio diretta anche l’avvertimento all’imputato...

Leggi dopo

Scambio elettorale politico–mafioso. Una prima lettura dell'art. 416-ter c.p. come modificato dalla legge 43/2019

10 Giugno 2019 | di Filiberto Palumbo, Rosita Petrelli

legge 21 maggio 2019, n. 43

Scambio elettorale politico – mafioso

La norma previgente, introdotta dalla legge di conversione 7 agosto 1992 n.356 e poi modificata dalla legge 17 aprile 2014 n.62, punisce chi accetta la promessa di chi s'impegna a procurare voti mediante il ricorso alle modalità di cui al terzo comma dell'art. 416-bisc.p., e tanto fa“in cambio dell'erogazione o della promessa di erogazione di denaro o di altra utilità...

Leggi dopo

Droghe leggere e droghe pesanti. Il punto dopo la sentenza 40/2019 della Corte costituzionale

06 Giugno 2019 | di Marina Ingoglia

Droga (traffico di)

A seguito della sentenza n. 32 del 25 febbraio 2014, con la quale era stata dichiarata l'illegittimità costituzionale dell'art. 4-bis del d.l. 30 dicembre 2005, n. 272, conv. con modif., in l. 21 Febbraio 2006, n. 49 (c.d. legge Fini - Giovanardi) ed era stata reintrodotta, di conseguenza, la distinzione in ordine al trattamento sanzionatorio per le c.d. droghe leggere e le c.d. droghe pesanti...

Leggi dopo

Quando il corretto esercizio di critica politica non configura il delitto di diffamazione

03 Giugno 2019 | di Paolo Pittaro

Cass. pen., Sez. V

Diffamazione

In tema di diffamazione, ai fini del riconoscimento del diritto di critica occorre distinguere, come anche precisato dalla giurisprudenza della Cedu, fra i "fatti" su cui si esercita la critica e i "giudizi di valore" in cui si sostanza l'opinione critica: mentre i primi devono basarsi su di un nucleo veritiero e rigorosamente controllabile, i giudizi di valore non sono suscettibili di dimostrazione perché la critica, quale...

Leggi dopo

La riforma dei reati procedibili a querela. Un primo bilancio a un anno dall'entrata in vigore del d.lgs. 36/2018

29 Maggio 2019 | di Alessandro Schillaci

Querela

A distanza di un anno dall'entrata in vigore del d.lgs. 36/2018, attuativo della legge delega 23 giugno 2017, n. 103, che ha ampliato il novero delle fattispecie di reato procedibili a querela, è opportuno riflettere sugli effetti concreti che la riforma ha apportato al sistema giuridico italiano, tenuto conto in particolare degli obiettivi che il legislatore si era prefissato.

Leggi dopo

Dopo la Corte Edu G.I.E.M. c. Italia, la S.C. ragiona su reato prescritto e proporzionalità della confisca urbanistica

22 Maggio 2019 | di Francesco Vergine, Gabriella Micheli

Cass. pen., Sez. III,

Confisca (misura di prevenzione)

La Terza Sezione della Suprema Corte, affronta, nuovamente, il tema relativo alla confisca urbanistica ex art. 44, comma 2, d.P.R. 380/2001, nell'ipotesi di proscioglimento dell'imputato per intervenuta prescrizione. In particolare, la sentenza n. 8350, depositata il 26 febbraio 2019, svolge una panoramica sulla confisca urbanistica prendendo in considerazione, per la prima volta, la sentenza della Grande Camera...

Leggi dopo

La preclusione del giudizio abbreviato per i delitti puniti con l'ergastolo. Considerazioni sulla l. 33/2019

20 Maggio 2019 | di Alessandro Trinci

Giudizio abbreviato

Come noto, nella sua impostazione originaria il giudizio abbreviato, a differenza di altri riti speciali come il patteggiamento, il procedimento per decreto e la sospensione del procedimento con messa alla prova, non conosceva preclusioni...

Leggi dopo

Gli inasprimenti sanzionatori introdotti dalla legge 36/2019: un intervento necessario e ragionevole?

16 Maggio 2019 | di Viola Molteni

legge 26 aprile 2019, n. 36

Difesa legittima

Alle novità in tema di legittima difesa il legislatore ha accompagnato, in un'ottica di completamento dell'opera di risposta alla domanda di sicurezza collettiva, due interventi lato sensu complementari: l'aumento dei minimi e/o dei massimi edittali dei delitti di violazione di domicilio, furto in abitazione o con strappo e rapina e la subordinazione del beneficio della sospensione condizionale della pena...

Leggi dopo

Truffa, insolvenza fraudolenta e illecito civile. Criteri distintivi (con particolare riferimento alle “insidie” delle vendite online)

14 Maggio 2019 | di Gianluca Bergamaschi

Truffa

La questione affrontata dall'Autore concerne il criterio da utilizzare per distinguere tra le varie condotte di inadempimento contrattuale e obbligazionario, collocandole nella loro giusta fattispecie, fra truffa, insolvenza fraudolenta o illecito civile, nel rispetto del principio di legalità, tipicità, tassatività e della “frammentarietà” propria del diritto penale...

Leggi dopo

Pagine