Focus

Focus

La legge 179/2017. Gli esiti incerti di una riforma che promette tutele al whistleblower in ambito sia pubblico che privato

18 Dicembre 2017 | di Letizia d'Altilia

Responsabilità degli enti

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale n. 291 del 14 dicembre 2017 la legge 30 novembre 2017, n. 179 recante Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato (c,d. whistleblowing), che entrerà in vigore dal 29 dicembre 2017. In particolare, la riforma si snoda attraverso tre articoli ...

Leggi dopo

La messa alla prova nel procedimento penale degli enti. Quali prospettive?

13 Dicembre 2017 | di Francesca Di Muzio

Responsabilità degli enti

Il d.lgs. 231/2001 sulla responsabilità delle persone giuridiche si caratterizza per una spiccata vocazione preventiva, nel senso che si pone come obiettivo primario il recupero della legalità dell’ente, il quale viene quindi spinto a dotarsi di modelli organizzativi in grado di ridurre al minino – seppur non riducendolo a zero – il rischio di commissione dei reati.

Leggi dopo

La tutela del minore nell’era del cyberbullismo: l’attivazione del procedimento penale e le digital investigations

12 Dicembre 2017 | di Francesco Rubino, Chiara Langè

Processo minorile

Il 17 maggio 2017 la Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità la legge sul cyberbullismo (in vigore dal 18 giugno 2017), la quale per la prima volta definisce normativamente il fenomeno del bullismo sia fisico che telematico e introduce nuove forme di tutela per il minore vittima di tali comportamenti antisociali. La nuova legge sul cyberbullismo (l. 71/2017), oltre ad offrire la prima definizione normativa del bullismo e del cyberbullismo, ha introdotto specifiche forme di tutela contro ...

Leggi dopo

La problematica individuazione della competenza territoriale nel reato di diffamazione a mezzo stampa

07 Dicembre 2017 | di Ettore Zanoni

Diffamazione

Il tema della competenza territoriale nel reato di diffamazione a mezzo stampa ha da sempre impegnato la dottrina e la giurisprudenza. Come noto, la diffamazione è un reato istantaneo, che si consuma nel momento in cui più persone ...

Leggi dopo

Misure di prevenzione. Cosa cambia in materia di tutela dei terzi e rapporti con le procedure concorsuali?

06 Dicembre 2017 | di Claudio Papagno


Misure di prevenzione

La tutela dei terzi nelle procedure di prevenzione patrimoniale e i rapporti con le procedure concorsuali rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle novità più rilevanti della riforma del codice antimafia apportata con la legge 17 ottobre 2017, n. 161. Gli articoli che hanno apportato delle sostanziali modifiche al Titolo IV del Libro I del d.lgs. 159 del 2011 vanno dal 20 e al 22 ma non va trascurato anche ...

Leggi dopo

Sui concetti di prossimità e vicinanza. Un caso di spaccio vicino l’Università

05 Dicembre 2017 | di Fabio Piccioni


Droga (traffico di)

Secondo la Suprema Corte l'aggravante specifica prevista dall'art. 80, comma 1, lett. g) d.P.R. 309/1990 per lo spaccio di sostanze stupefacenti effettuato «all'interno o in prossimità di scuole di ogni ordine o grado, comunità giovanili, caserme, carceri, ospedali, strutture per la cura e la riabilitazione dei tossicodipendenti» non trova applicazione nel caso in cui il fatto sia commesso, genericamente, nei pressi delle Università. Nel frattempo, il d.l. 20 febbraio 2017 n. 14, recante Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città, convertito con ...

Leggi dopo

Riforma codice antimafia. Nuovi interventi sulle problematiche gestionali dell'Agenzia nazionale

04 Dicembre 2017 | di Mariaivana Romano

Misure di prevenzione

Dopo un lungo periodo di gestazione ha visto la luce la l. 161/2017, modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. Al netto di previsioni non sempre condivisibili, laddove talora disancorate dalle realtà ben note agli addetti ai lavori, il Legislatore ha, tuttavia, dimostrato sensibilità per un tema sempre più attuale e complesso, quale è l'intervento dello Stato in materia di lotta alla criminalità organizzata, con particolare riguardo alla gestione dei patrimoni sottratti alle mafie ed alla loro destinazione finale.

Leggi dopo

La difesa penale in Cassazione oggi

01 Dicembre 2017 | di Roberto Bertuol

Deontologia

La riforma Orlando ha introdotto elementi di novità nel giudizio di cassazione, che finiscono con incidere in modo sensibile anche sulle modalità di esercizio della difesa penale in tale ambito, richiedendo al difensore cassazionista una preparazione sempre più adeguata e un'autentica specializzazione, per dare un fattivo contributo agli obiettivi di miglioramento del giudizio di legittimità e di garanzia della regolarità del giudizio e del contraddittorio. In tale percorso assume un ruolo determinante soprattutto lo studio e l'applicazione della deontologia forense, strumento essenziale per la realizzazione e la tutela dell'affidamento della collettività e della clientela, della correttezza dei comportamenti, della qualità ed efficacia della prestazione professionale.

Leggi dopo

L’amministrazione giudiziaria e il controllo giudiziario a seguito della riforma del codice antimafia

30 Novembre 2017 | di Alessandro Auletta


Misure di prevenzione

Il contributo analizza gli istituti dell’amministrazione giudiziaria dei beni connessi alle attività economiche e del controllo giudiziario delle aziende alla luce della l. 161/2017. Sono analizzati i presupposti e le finalità di tali misure di prevenzione, tenuto conto anche delle esigenze di contrasto a fenomeni di infiltrazione mafiosa.

Leggi dopo

Narcotest e perizia tossicologica. Il ragionevole dubbio in relazione all'accertamento del principio attivo

29 Novembre 2017 | di Gianluca Bergamaschi

Droga (traffico di)

La quaestio è se per ritenere accertata la natura e il principio attivo, indi l'offensività e la rilevanza penale, di una sostanza stupefacente, siano sufficienti elementi quali il narcotest, gli esiti delle intercettazioni telefoniche, le dichiarazioni testimoniali o le confessioni, ovvero si renda necessaria la perizia tossicologica.

Leggi dopo

Pagine