Focus

Focus su Responsabilità degli enti

La legge 179/2017. Gli esiti incerti di una riforma che promette tutele al whistleblower in ambito sia pubblico che privato

18 Dicembre 2017 | di Letizia d'Altilia

Responsabilità degli enti

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale n. 291 del 14 dicembre 2017 la legge 30 novembre 2017, n. 179 recante Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato (c,d. whistleblowing), che entrerà in vigore dal 29 dicembre 2017. In particolare, la riforma si snoda attraverso tre articoli ...

Leggi dopo

La messa alla prova nel procedimento penale degli enti. Quali prospettive?

13 Dicembre 2017 | di Francesca Di Muzio

Responsabilità degli enti

Il d.lgs. 231/2001 sulla responsabilità delle persone giuridiche si caratterizza per una spiccata vocazione preventiva, nel senso che si pone come obiettivo primario il recupero della legalità dell’ente, il quale viene quindi spinto a dotarsi di modelli organizzativi in grado di ridurre al minino – seppur non riducendolo a zero – il rischio di commissione dei reati.

Leggi dopo

Modello di organizzazione della governance in funzione penalistica

11 Aprile 2017 | di Dario Scarpa

Responsabilità degli enti

La valutazione del modello di organizzazione della società per azioni, allo scopo di indagare le possibili ripercussioni di ordine penale sulle condotte amministrative dei componenti l'organo di amministrazione, vuole la ricostruzione della disciplina societaria in materia di obblighi informativi, transitivi e riflessivi, a carico dei soggetti agenti (ex art. 2381 c.c.).La disciplina introdotta dalla recente riforma societaria vede negli amministratori delegati i soggetti che, nel momento organizzativo della società di capitali, devono occuparsi della gestione dell'impresa; questi vengono, di conseguenza, considerati come la sorgente dei flussi informativi che ...

Leggi dopo

Adeguatezza e responsabilità in funzione della corporate social responsability

05 Aprile 2017 | di Dario Scarpa

Responsabilità degli enti

Il principio di adeguatezza coincide, in senso lato, con un atteggiamento di prudenza che ha come finalità primaria quella di salvaguardare la compagine societaria da ipotetici rischi derivanti da un'adozione incontrollata di decisioni i cui effetti non sono ancora sicuri senza, però, per questo bloccare il normale iter gestorio dell'organo amministrativo, in omaggio al c.d. business judgement rule.

Leggi dopo

L'O.d.V. monocratico e il sequestro preventivo della quota di partecipazione dell'amministratore unico dimessosi

23 Maggio 2016 | di Alessio Cantone

Tribunale del riesame di Parma

Responsabilità degli enti

Il tribunale del riesame di Parma sembrerebbe aderire a quella tendenza giurisprudenziale ad essere prevenuta nella valutazione dell'efficacia esimente dei modelli organizzativi di gestione e controllo e poco sensibile nelle decisioni assunte in sede cautelare, terreno dove emergono evidenti le aporie della responsabilità amministrativa delle società e degli enti.

Leggi dopo

Reati ambientali e responsabilità penale delle aziende ai sensi del d.lgs. 231 del 2001

10 Maggio 2016 | di Ciro Santoriello

Responsabilità degli enti

La legge 22 maggio 2015, n. 68 ha radicalmente modificato la disciplina in tema di tutela penale dell'ambiente naturale, introducendo nuove fattispecie di aggressione di tale bene giuridico, provvedendo anche ad una loro sanzione in termini assai severi. Fra le innovazioni introdotte con la legge 68/2015 va segnalata la riscrittura dell'art. 25-undecies d.lgs. 231/2001, estendendo il catalogo dei reati che costituiscono presupposto della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche dipendente da reato.

Leggi dopo

Responsabilità degli enti e sanzioni interdittive: il profitto di rilevante entità è concetto più ampio del mero utile netto

04 Maggio 2016 | di Gianluca Gambogi

Responsabilità degli enti

La suprema Corte di cassazione, seconda Sezione penale, con la sentenza n. 11209/2016, ha affrontato, in tema di sanzioni interdittive previste dall'art. 13 del d.lgs. 231/2001, le questioni del profitto di rilevante entità e della reiterazione degli illeciti ed anche altri interessanti aspetti. In particolare i giudici di legittimità hanno stabilito, aderendo all'orientamento espresso già da tempo dalle stesse Sezioni unite e da altre pronunce di legittimità, che la nozione di profitto di rilevante entità non può limitarsi ad un mero dato numerico.

Leggi dopo

L'Organismo di Vigilanza nella sua evoluzione funzionale dal d.lgs. 231/2001 al d.lgs. 231/2007, poteri e doveri

03 Marzo 2016 | di Gaetano Bonifacio

Responsabilità degli enti

Ai compiti previsti dal d.lgs. 231/2001 si sono aggiunte, a seguito dell'entrata in vigore del decreto 231/2007, funzioni ed obblighi di comunicazione di natura sostanzialmente diversi a quelli che già aveva prima, senza alcuna previsione di adeguamento strutturale od operativo dell'organismo stesso.

Leggi dopo

Le sanzioni e le misure cautelari previste dal d.lgs. 231/2001

21 Luglio 2015 | di Paolo Di Fresco

Responsabilità degli enti

La Sezione II del d.lgs. 231/01 delinea una variegato sistema sanzionatorio, in cui le sanzioni finanziarie (sanzioni pecuniarie e la confisca) coesistono con le sanzioni interdittive (che incidono sull’attività dell’ente) e la pubblicazione della sentenza, che ha invece funzione stigmatizzante.

Leggi dopo