Focus

Focus su Appello

L'insostenibile leggerezza dell'appello?

23 Ottobre 2017 | di Marco Siragusa


Appello

L'appello vive una stagione nuova ed incerta. L'oggetto del giudizio di appello sarà ancora la sentenza di primo grado oppure l'asse del giudizio si sposterà anche verso un “rifacimento” del primo giudizio di merito? La materia è in progressiva evoluzione ed è stata nuovamente rimessa alle Sezioni unite, che tratteranno la questione all'udienza del 21 dicembre prossimo. Il Focus ripercorre in estrema sintesi la cronologia degli eventi e anticipa, laddove possibile, quel che accadrà.

Leggi dopo

La rinnovazione dell'istruzione dibattimentale in appello tra evoluzione giurisprudenziale e riforma Orlando

09 Ottobre 2017 | di Andrea Lazzoni





Appello

Il modello originario del nostro processo d'appello, tendenzialmente cartolare ed inquisitorio, è stato progressivamente messo in crisi dalla giurisprudenza della Corte Edu che nel tempo ha più volte riaffermato il principio del divieto di reformatio in pejus della decisione assolutoria di primo grado, basata su diversa valutazione delle prove orali, in difetto dell'audizione diretta dei testi. La nostra giurisprudenza di legittimità si è progressivamente adeguata a questa interpretazione dell'art. 6, comma 3, d) della Convenzione europea dei diritti umani, completando il percorso con le sentenze emesse a Sezioni unite n. 27620/2016 e n. 18620/2017.

Leggi dopo

La riforma del processo di appello e l'istituto del concordato in appello

14 Luglio 2017 | di Cristina Ingrao

Appello

Con la legge 23 giugno 2017, n. 103, c.d. Rifroma Orlando, sono state introdotte modifiche volte a velocizzare i tempi del processo, con particolare riguardo alle impugnazioni. Interessanti sono le novità relative al processo di appello e il reinserimento dell'istituto del concordato in appello. La scelta legislativa di riforma sembra aver operato nel senso di una precisa opzione dogmatica, sottesa alla strutturazione del giudizio di appello come giudizio di controllo ...

Leggi dopo

Reformatio in pejus. Le Sezioni unite intervengono sulla valutazione delle prove dichiarative decisive

15 Luglio 2016 | di Michele Ambra

Appello

La sentenza delle Sezioni unite n. 27620, emessa il 28 aprile 2016 e depositata il 6 luglio 2016, risolve il contrasto insorto sulla rilevabilità della violazione di legge conseguente alla violazione dell'art. 6 Cedu, scegliendo la terza via di considerare non la violazione in sé ma gli inevitabili riflessi sul vizio di motivazione.

Leggi dopo

L’applicabilità della sentenza di proscioglimento predibattimentale in appello

26 Novembre 2015 | di Daniele Livreri

Appello

Una pluralità di norme del vigente codice di rito consentono di ritenere che il giudice, preliminarmente all’accertamento della fondatezza dell’accusa, debba verificare l’esistenza di una serie di elementi alla cui presenza è legato il suo potere-dovere di scendere all’esame del merito e che, sinteticamente, vanno denominati condizioni processuali.

Leggi dopo

Riforma della sentenza di assoluzione e condanna in favore della parte civile non appellante

24 Giugno 2015 | di Marco Siragusa

Appello

Il giudice dell'appello che riforma la pronuncia assolutoria deve decidere sulla domanda della parte civile che non abbia autonomamente appellato? La questione continua ad essere controversa ed ha registrato due contrastanti pronunce delle Sezioni unite. Da una parte, si tende a dar rilievo al “giudicato interno”, al principio di domanda ed al devolutum. Dall'altra parte, si richiama il principio di immanenza della costituzione di parte civile e la “struttura” della decisione assolutoria di primo grado che preclude al giudice la pronuncia sulla lite minore.

Leggi dopo