Focus

Focus su Misure di prevenzione

Decreto sicurezza bis convertito in legge. Tutte le modifiche

23 Agosto 2019 | di Fabio Piccioni

l. 8 agosto 2019, n. 77

Misure di prevenzione

La l. 8 agosto 2019, n. 77, di conversione con modifiche del d.l. 14 giugno 2019, n. 53, recante Disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica, entrata in vigore il 10 agosto 2019, prevede, per quanto qui rileva, numerose modifiche alle norme di diritto sostanziale e processuale in materia penale. Grazie a un intervento eterogeneo, la novella risulta disseminata tra le Disposizioni urgenti in materia di contrasto all'immigrazione illegale e di ordine e sicurezza pubblica (artt. 3, 3-bis, 4, 6 e 7); le Disposizioni urgenti per il potenziamento dell'efficacia dell'azione amministrativa a supporto delle politiche di sicurezza (art. 9) e le...

Leggi dopo

Gli strumenti di contrasto alla violenza in occasione di manifestazioni sportive nel decreto sicurezza bis

31 Luglio 2019 | di Maria Francesca Cortesi

Misure di prevenzione

Le disposizioni normative che governano gli istituti destinati a prevenire e reprimere episodi di violenza in occasione o a causa di manifestazioni sportive sono contenute nella l. 13 dicembre 1989, n. 401 (Interventi nel settore del giuoco e delle scommesse clandestini e tutela della correttezza nello svolgimento di competizioni agonistiche). I meccanismi, ivi disciplinati, operano su fronti differenti: da un lato, si agisce nell'ambito del sistema di prevenzione penale con la previsione di strumenti volti ad impedire...

Leggi dopo

Reati tributari e misure di prevenzione patrimoniali: il letto di Procuste della giurisprudenza italiana

11 Aprile 2019 | di Lorenzo Savastano

Misure di prevenzione

La recente sentenza della Corte Costituzionale n. 24/2019, innescata dalla pronuncia della Corte EDU nella causa de Tommaso contro Italia, chiarisce la portata applicativa e le finalità ordinamentali sottese alle misure di prevenzione disciplinate dal cd. Codice anti-mafia, dichiarando l'incostituzionalità della del riferimento ai “traffici delittuosi” del proposto. Una normativa dai contorni mobili che non solo necessita dell'integrazione della giurisprudenza...

Leggi dopo

Gli interventi del d.l. sicurezza in tema di pericolosità sociale: “ci sarà pure un giudice a Berlino”

14 Febbraio 2019 | di Ferdinando Brizzi

Misure di prevenzione

Vale la pena scomodare il celebre mugnaio di Postdam per commentare alcune delle novità introdotte dal c.d. decreto sicurezza convertito in legge con modificazioni dall'art. 1, legge 1 dicembre 2018 n. 132. Tale provvedimento legislativo si è tradotto in un significativo allargamento del potere questorile di applicare misure di prevenzione c.d. “atipiche”, segnatamente il Daspo urbano e quello sportivo. Tuttavia l'esercizio di tale potere non ha, sin qui, dato buona prova di sé: assai frequentemente si è scontrato con la “cultura della giurisdizione” che non tollera semplificazioni e generalizzazioni.

Leggi dopo

Il Daspo dopo il d.l. sicurezza

06 Dicembre 2018 | di Maria Francesca Cortesi

Misure di prevenzione

Il c.d. decreto sicurezza (d.l. 4 ottobre 2018, n. 113, conv. con modif., dalla l. 1 dicembre 2018, n. 132) incide in maniera assai significativa su diversi settori dell'ordinamento giuridico con modifiche tra loro legate da un unico filo conduttore costituito dalla finalità di garantire la “sicurezza pubblica”. Non poteva, dunque, mancare un intervento anche sul settore della prevenzione e, in particolare, per quel che riguarda l'analisi che segue, sul settore della prevenzione personale, che assume un ruolo sempre più centrale e rilevante al fine di soddisfare esigenze di tutela della comunità.

Leggi dopo

Codice antimafia. Le novità introdotte con il decreto sicurezza

07 Novembre 2018 | di Claudio Papagno

d.l. 4 ottobre 2018, n. 113

Misure di prevenzione

Nel c.d. decreto sicurezza – d.l. 4 ottobre 2018, n. 113 – sono previste, all'art. 24, una serie di modifiche al codice antimafia volte – piuttosto che in un “giro di vite”, come sarebbe stato lecito attendersi dalla logica ispiratrice dell'intervento legislativo – a “razionalizzare” l'azione di prevenzione avviato dalle autorità competenti.

Leggi dopo

La prosecuzione dell'attività nelle imprese sequestrate e confiscate

17 Luglio 2018 | di Ferdinando Brizzi

Misure di prevenzione

Secondo la deliberazione del 23 giugno 2016 dell'A.N.B.S.C. circa il 90% delle attività produttive interessate da un provvedimento ablatorio definitivo è destinata al fallimento o è posta in liquidazione ovvero è cancellata dal registro delle imprese per mancanza di beni. Questo dato impietoso pone degli interrogativi: a fronte delle “roboanti” statistiche di sequestri e confische diffuse in occasione delle varie attività di contrasto alla criminalità organizzata ...

Leggi dopo

I compensi del coadiutore dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata

19 Giugno 2018 | di Paolo Florio, Luca D'Amore

Misure di prevenzione

Anche per la liquidazione dei compensi per le prestazioni professionali eseguite quale coadiutore per conto dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrai e confiscati (A.N.B.S.C.) trovano applicazione le disposizioni contenute negli artt. 3 e 4 del d.P.R. 177/2015. A stabilirlo il tribunale di Reggio Calabria, Sezione I civile, in composizione monocratica, nel provvedimento del 3 aprile 2018 ...

Leggi dopo

Trasferimento fraudolento di valori. La Cassazione definisce caratteristiche e presupposti applicativi

23 Marzo 2018 | di Cristina Ingrao

Cass. pen., Sez. feriale

Misure di prevenzione

Con la sentenza del 26 luglio 2017, n. 43144, depositata il successivo 21 settembre, la Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi sulla norma che punisce il trasferimento fraudolento di valori, di cui all'art. 12-quinquies d.l. 8 giugno 1992, n. 306 ...

Leggi dopo

Terrorismo e misure di prevenzione: la tempesta perfetta?

26 Febbraio 2018 | di Ferdinando Brizzi, Carlo Maria Pellicano

Misure di prevenzione

Gli ultimi approcci legislativi e giurisprudenziali sono indicatori di tempesta nel mare sempre più agitato della materia delle misure di prevenzione. Il barometro dava già segnali di “bassa pressione” dall'irrompere impetuoso della sentenza De Tommaso, una vera e propria tempesta perfetta, ma si pensava che almeno il Legislatore avrebbe tentato di aprire squarci di sereno prima di licenziare il testo definitivo della Riforma in materia di misure di prevenzione intervenendo proprio nel settore messo più a repentaglio e a rischio di naufragio e cioè quello della pericolosità generica. Così non è stato ed è stata invece la giurisprudenza ...

Leggi dopo

Pagine