Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali

La rilevanza della colpa grave nella causa di non punibilità prevista per il sanitario dalla legge Gelli-Bianco

27 Febbraio 2018 | di Giuseppe Marra

Cass. pen., Sez. unite

Colpa professionale

L'art. 590-sexies, comma 2, c.p., articolo introdotto dalla l. 8 marzo 2017, n. 24 (c.d. legge Gelli-Bianco), prevede una causa di non punibilità dell'esercente la professione sanitaria operante, ricorrendo le condizioni previste dalla disposizione normativa, rispetto delle linee guida o, in mancanza, delle buone pratiche clinico-assistenziali ...

Leggi dopo

Unità o pluralità di reati in tema di resistenza a pubblico ufficiale

23 Febbraio 2018 | di Sergio Beltrani

Cass. pen., Sez. VI,

Concorso di reati

In tema di resistenza a pubblico ufficiale (art. 337 c.p.), vi è contrasto in giurisprudenza in ordine alla configurabilità di uno o più reati nel caso in cui un soggetto, con una sola azione, usi violenza o minaccia per opporsi a più PP.UU. o a più incaricati di pubblico servizio (ovvero a coloro che, richiesti dai predetti soggetti “qualificati”, prestino loro assistenza) intenti a compiere un atto del loro ufficio o servizio.

Leggi dopo

Quale termine per il deposito della domanda di ammissione del credito in caso di confisca di prevenzione?

23 Febbraio 2018 | di Raffaello Magi

Cass. pen., Sez. V

Confisca (misura di prevenzione)

Se il termine di decadenza di 180 giorni, decorrente dall'entrata in vigore della legge 24 dicembre 2012, n. 228, entro cui i titolari di un diritto di credito garantito da ipoteca iscritta su beni confiscati, in esito a procedimento di prevenzione ...

Leggi dopo

Misure di prevenzione personali. Al vaglio delle Sezioni unite il requisito dell’attualità della pericolosità sociale

29 Gennaio 2018 | di Maria Francesca Cortesi

Cass. pen., Sez. I
Cass. pen., Sez. unite

Misure di prevenzione

Il sistema di prevenzione penale è sempre più spesso al centro dell’attenzione degli operatori e degli interpreti grazie ai ripetuti, ma invero discutibili, interventi di riforma e grazie anche alla costante opera ermeneutica svolta dalla giurisprudenza di legittimità. Le Sezioni unite della Corte di cassazione sono chiamate a dirimere un contrasto interpretativo in ordine alla “perimetrazione dell’obbligo motivazionale” ...

Leggi dopo

Le attività istruttorie necessarie per riformare in melius in appello una sentenza di condanna di primo grado

22 Dicembre 2017 | di Sergio Beltrani

Appello

Vi è contrasto (e, per la verità, anche qualche equivoco) in giurisprudenza in ordine alle attività istruttorie necessarie per riformare in melius, in appello, una sentenza di condanna di primo grado. Con riguardo alla possibilità e ai limiti entro i quali è possibile la riforma in peius in appello di una sentenza assolutoria di primo grado, la Corte Edu ...

Leggi dopo

I nuovi poteri della Cassazione in tema di rideterminazione della pena

05 Dicembre 2017 | di Sergio Beltrani

Ricorso per cassazione

Vi è contrasto in giurisprudenza in ordine ai limiti entro i quali la Cassazione può esercitare il potere di rideterminare la pena attribuitole dal “nuovo” art. 620, comma 1, lett. l) c.p.p., introdotto dall'art. 1, comma 67, della l. 103 del 2017 (la c.d. riforma Orlando).

Leggi dopo

Il condannato non impugnante può godere della prescrizione per opera dell'effetto estensivo ex art. 587 c.p.p.?

27 Ottobre 2017 | di Antonella Marandola


Prescrizione del reato

La questione rimessa al Collegio riunito è se l'effetto estensivo ex art. 587 c.p.p. della declaratoria di estinzione del reato per prescrizione operi in favore del coimputato non impugnante solo qualora detta causa estintiva sia maturata prima dell'irrevocabilità della sentenza nei confronti dello stesso ovvero anche nell'ipotesi in cui la causa di estinzione sia maturata dopo l'irrevocabilità della sentenza di condanna nei confronti del coimputato non impugnante.

Leggi dopo

La competenza in caso di connessione teleologica plurisoggettiva

27 Ottobre 2017 | di Aldo Aceto


Connessione (competenza per)

La questione rimessa alle Sezioni unite è se la competenza per connessione di cui all'art. 12, lett.c), c.p.p., si applica ai soli casi in cui i diversi reati sono stati commessi dallo (o dagli) stesso(i) autore(i) (connessione teleologica monosoggettiva) ovvero anche ai reati commessi da più autori tra loro diversi (plurisoggettiva).

Leggi dopo

L’applicabilità della sospensione feriale anche per la redazione della motivazione della sentenza

19 Ottobre 2017 | di Enrico Campoli

Termini processuali

Il termine per la redazione della motivazione della sentenza (art. 544 c.p.p.) è sospeso durante il periodo feriale ovvero continua a decorrere secondo la consolidata giurisprudenza risalente a Sezioni unite n. 7498/1996?

Leggi dopo

Può la parte civile ricorrere in Cassazione avverso l’annullamento del sequestro conservativo disposto in suo favore?

09 Ottobre 2017 | di Aldo Aceto

Cass. pen., Sez. V, 5 aprile 2017 (dep.7 luglio 2017), n. 33282

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

Le Sezioni Unite penali della Suprema Corte sono nuovamente chiamate a decidere se la parte civile può ricorrere per cassazione avverso il provvedimento di annullamento dell'ordinanza di sequestro conservativo ottenuto su sua richiesta. Sulla legittimazione della parte civile a impugnare l'ordinanza di annullamento del provvedimento di sequestro conservativo adottato a sua domanda, la Suprema Corte era già intervenuta ...

Leggi dopo

Pagine