Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali su Droga (traffico di)

Le Sezioni unite sulla tipicità delle coltivazioni “domestiche” e sulla offensività delle coltivazioni debellate prima della maturazione delle piante

19 Maggio 2020 | di Michele Toriello

Cass. pen., Cass. pen., Sez. Unite,
Cass. pen., Cass. pen., Sez. III,

Droga (traffico di)

Il reato di coltivazione di stupefacenti è configurabile indipendentemente dalla quantità di principio attivo ricavabile nell'immediatezza, essendo sufficienti la conformità della pianta al tipo botanico previsto e...

Leggi dopo

Un nuovo intervento delle Sezioni Unite in tema di stupefacenti: l’aggravante dell’ingente quantità nelle condotte relative alle “droghe leggere”

18 Novembre 2019 | di Michele Toriello

Cass. pen., Sez. IV,

Droga (traffico di)

Se, con riferimento alle cd. "droghe leggere", la modifica del sistema tabellare realizzata per effetto del D.L. 20 marzo 2014, n. 36 convertito con modificazioni nella L. 16 maggio 2014, n. 79, imponga una nuova verifica in ordine alla sussistenza dei presupposti per l’applicazione della circostanza aggravante della ingente quantità, in considerazione...

Leggi dopo

Coltivazione di stupefacenti: l'offensività in concreto al vaglio delle Sezioni Unite

27 Settembre 2019 | di Michele Toriello

Droga (traffico di)

Se, ai fini della configurabilità del reato di coltivazione di piante stupefacenti, è sufficiente che la pianta sia idonea, per grado di maturazione, a produrre sostanza per il consumo, non rilevando la quantità di principio attivo ricavabile nell'immediatezza, ovvero se è necessario verificare anche che l'attività sia...

Leggi dopo

Sulla legittimità o meno della commercializzazione di cannabis sativa L

20 Settembre 2019 | di Emilia Conforti

Cass. pen., Sez. IV,

Droga (traffico di)

«Se le condotte diverse dalla coltivazione di canapa delle varietà di cui al catalogo indicato nell'art. 1, comma 2, della legge 2 dicembre 2016, n. 242, e, in particolare, la commercializzazione di cannabis sativa L, rientrino o meno, e se sì, in quali eventuali limiti, nell'ambito di applicabilità della predetta legge e siano, pertanto, penalmente irrilevanti ai sensi di tale normativa».

Leggi dopo

Configurabilità dell'ipotesi di lieve entità di cui all'art. 73, comma 5, d.P.R. 309/1990 in presenza di sostanze stupefacenti di diversa qualità

29 Novembre 2018 | di Leonardo Degl'Innocenti, Tommaso Cosi

Cass. pen., Sez. unite,
Cass. pen., Sez. III,

Droga (traffico di)

Il contrasto che si è recentemente “acceso” in giurisprudenza riguarda la configurabilità dell'ipotesi di lieve entità di cui all'art. 73, comma 5, d.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309, nell'ipotesi in cui vi siano, a prescindere dal dato quantitativo, sostanze stupefacenti...

Leggi dopo