Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali su Difesa e difensore

La legittimazione del sostituto processuale del difensore della parte civile a costituirsi in luogo del dominus

20 Aprile 2018 | di Aldo Aceto

Cass. pen., Sez. unite
Cass. pen., Sez. VI

Difesa e difensore

Le Sezioni unite della Cassazione, chiamate a pronunciarsi «Se sia o meno legittimato a costituirsi parte civile il sostituto processuale del difensore nominato procuratore speciale a tal fine», hanno dato risposta negativa.

Leggi dopo

Difensore cassazionista sostituto del collega non cassazionista. Ricorso inammissibile, chi paga le spese?

02 Novembre 2016 | di Roberto Bertuol

Cass. pen., Sez. unite

Difesa e difensore

È stata rimessa alle Sezioni unite la questione relativa alla possibilità o meno di pronunciare condanna alle spese del procedimento a carico del difensore dell'imputato, quando il ricorso sia inammissibile per carenza di legittimazione derivante dalla mancanza di abilitazione al patrocinio superiore del difensore stesso.

Leggi dopo

Legittimo impedimento del difensore per motivi di salute e obbligo di nomina del sostituto processuale

26 Luglio 2016 | di Silvio Marco Guarriello

Difesa e difensore

Le Sezioni semplici della Corte di cassazione perpetuano un contrasto giurisprudenziale con riferimento all'obbligo del difensore impedito per ragioni di salute di nominare un sostituto processuale, contrasto non sopito nemmeno dopo la sentenza delle Sezioni unite n. 4909 dep. 2 febbraio 2015.

Leggi dopo

La rinuncia del difensore privo di procura speciale all’impugnazione da lui proposta

29 Ottobre 2015 | di Sergio Beltrani

Difesa e difensore

Nonostante una decisione delle Sezioni unite (sentenza n. 6 del 1991), è riemerso, in giurisprudenza, un contrasto in merito alla possibilità o meno che il difensore non munito di procura speciale rinunzi all’impugnazione che egli stesso abbia autonomamente proposto. Superando il contrasto in proposito emerso, le citate Sezioni unite avevano ritenuto che al difensore che non agisce quale procuratore speciale non compete la facoltà di rinunciare all’impugnazione anche quando egli stesso abbia proposto il gravame.

Leggi dopo