Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali su Termini di custodia cautelare

Le modalità di retrodatazione del termine di custodia cautelare in presenza di “contestazioni a catena”

23 Luglio 2018 | di Donatella Perna

Cass. pen., Sez. II,

Termini di custodia cautelare

In tema di “contestazioni a catena”, è dubbio in giurisprudenza se, in ipotesi di pluralità di ordinanze applicative di misure cautelari per fatti connessi, la retrodatazione della decorrenza dei termini di custodia cautelare, di cui all'art. 297, comma 3, c.p.p., deve essere effettuata frazionando la durata globale della custodia cautelare e imputandovi solo i periodi relativi a fasi omogenee.

Leggi dopo

Custodia cautelare: sospensione dei termini interfasici e deposito anticipato della sentenza rispetto alla scadenza

06 Luglio 2016 | di Luigi Ludovici

Cass. pen. Sez. unite

Termini di custodia cautelare

Le Sezioni unite in data 25 maggio 2016 sono state chiamate a decidere sulla questione se, disposta la sospensione dei termini di custodia cautelare in correlazione con il termine fissato per la redazione della motivazione della sentenza, ai sensi del combinato disposto degli artt. 304, comma 1, lett. c) e 544, commi 2 e 3, c.p.p., ai fini della ripresa della decorrenza del termine di fase, ove la sentenza sia stata depositata anticipatamente rispetto alla scadenza prefissata, debba aversi riguardo a detto momento, ovvero alla scadenza del più ampio periodo di sospensione di cui sopra.

Leggi dopo

Concorso di circostanze ad effetto od efficacia speciale e termini di custodia cautelare

22 Ottobre 2015 | di Sergio Beltrani

Termini di custodia cautelare

Nonostante una decisione delle Sezioni unite (sentenza n. 16 del 1998, Vitrano ed altro) è riemerso, in giurisprudenza, un contrasto in merito all’individuazione dei termini di durata massima della custodia cautelare nel caso di concorso di più circostanze aggravanti ad effetto od efficacia speciale.

Leggi dopo