Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali

Accesso abusivo a sistema informatico: può essere sufficiente lo “sviamento di potere”?

18 Aprile 2017 | di Cesare Parodi

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

Il delitto previsto dall'art. 615-ter, comma 2, n. 1 c.p., può essere integrato anche dalla condotta del pubblico ufficiale o dell'incaricato di pubblico servizio che, pur formalmente autorizzato all'accesso ad un sistema informatico o telematico, pone in essere una condotta tale da concretare uno sviamento di potere, in quanto mirante al raggiungimento di un fine non istituzionale?

Leggi dopo

Morte del soggetto socialmente pericoloso. Quali beni sono confiscabili?

11 Aprile 2017 | di Andrea Pellegrino

Confisca (misura di prevenzione)

Se, a seguito dell'azione di prevenzione patrimoniale esercitata dopo la morte del soggetto socialmente pericoloso nei confronti dei successori a titolo universale o particolare, la confisca possa avere ad oggetto solo i beni a questi pervenuti per successione ereditaria ovvero ...

Leggi dopo

La dichiarazione di prescrizione senza contraddittorio conduce sempre all'annullamento della sentenza di appello?

06 Aprile 2017 | di Paola Borrelli

Prescrizione del reato

Assegnato alle Sezioni unite il quesito sulla possibilità, per il giudice di legittimità, di non dichiarare sempre e comunque la nullità della sentenza di prescrizione in grado di appello viziata per violazione del contraddittorio ...

Leggi dopo

Il controverso limite della pena massima continuata applicabile in sede esecutiva

31 Marzo 2017 | di Enrico Campoli

Giudice dell’esecuzione

Il limite dettato dall'art. 81, commi 1 e 2, c.p. in tema di applicazione della pena in sede di continuazione (triplo della pena inflitta per il reato più grave) trova applicazione anche in sede di esecuzione ovvero, in quest'ultima sede, trova spazio la regola dettata dall'art. 671, comma 2, c.p.p. secondo cui esso è valicabile in quanto formato dalla somma delle pene inflitte in ciascuna decisione irrevocabile?

Leggi dopo

Ricorso straordinario per errore materiale o di fatto contro la sentenza della Cassazione nel giudizio di revisione

30 Marzo 2017 | di Andrea Pellegrino

Revisione

Con sentenza n. 13199 del 21 luglio 2016 (depositata il 17 marzo 2017), le Sezioni unite della suprema Corte ha enunciato il seguente princìpio di diritto: è ammessa, a favore del condannato, la richiesta, ex art. 625-bis c.p. p., per la correzione dell'errore di fatto contenuto nella sentenza con cui la Corte di cassazione abbia dichiarato inammissibile o rigettato il suo ricorsocontro la decisione negativa della Corte di appello pronunciata in sede di revisione.

Leggi dopo

Calcolo della prescrizione. Le circostanze indipendenti con aumenti non superiore a un terzo sono a effetto speciale?

29 Marzo 2017 | di Chiara Fiandanese

Circostanze del reato

Fin dalla riforma dell'art. 63 c.p., operata dalla legge 400/1984, permane in dottrina e in giurisprudenza il contrasto in merito alla questione se le circostanze c.d. indipendenti che comportano un aumento di pena non superiore ad un terzo, debbano o meno considerarsi circostanze ad effetto speciale, ai sensi dell'art. 63, comma 3, c.p.

Leggi dopo

La trasmissione degli atti in caso di incompetenza per materia per un reato di cui all’art. 51-bis c.p.p.

28 Marzo 2017 | di Emilia Conforti

Competenza

Le Sezioni unite della suprema Corte sono chiamate a risolvere la questione se in tema di incompetenza per materia, in particolare nel caso in cui l'incompetenza riguarda uno dei reati previsti dall'art. 51,comma 3-bis, c.p.p.,di competenza della Corte di assise del medesimo ambito territoriale, gli atti debbano essere trasmessi ...

Leggi dopo

La nozione di privata dimora nella giurisprudenza di legittimità

28 Marzo 2017 | di Donatella Perna

Delitti contro il patrimonio

Con l'ordinanza n. 652 del 19 dicembre 2016, depositata il 9 gennaio 2017, la quinta Sezione della suprema Corte rileva l'esistenza di un contrasto ...

Leggi dopo

Sui presupposti della circostanza aggravante del furto con destrezza, la parola alle Sezioni unite

22 Marzo 2017 | di Alessandra Bassi

Furto

Le Sezioni unite della cassazione sono chiamate a dirimere il contrasto interpretativo sui presupposti della circostanza aggravante speciale del furto commesso con destrezza.

Leggi dopo

È ammissibile la revisione della sentenza definitiva di proscioglimento non pienamente liberatoria?

17 Marzo 2017 | di Letizia Galati

Revisione

La questione attiene alla ammissibilità della richiesta di revisione della sentenza con la quale il giudice dell'impugnazione dichiara non doversi procedere per intervenuta prescrizione nei confronti del condannato, confermando le statuizioni in favore della parte civile, già pronunciate dal giudice di primo grado.

Leggi dopo

Pagine