Homepage

News News

Taricco bis. Il principio di legalità prevale sugli interessi finanziari dell’Ue

05 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Corte di giustizia, Grande Sezione, 5 dicembre 2017, causa C 42-17

Prescrizione del reato

L’articolo 325, paragrafi 1 e 2, T.F.Ue dev’essere interpretato nel senso che esso impone al giudice nazionale di disapplicare, nell’ambito di un procedimento penale riguardante reati in materia di imposta sul valore aggiunto, disposizioni interne sulla prescrizione, rientranti nel diritto sostanziale nazionale, che ...

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

I nuovi poteri della Cassazione in tema di rideterminazione della pena

05 Dicembre 2017 | di Sergio Beltrani

Ricorso per cassazione

Vi è contrasto in giurisprudenza in ordine ai limiti entro i quali la Cassazione può esercitare il potere di rideterminare la pena attribuitole dal “nuovo” art. 620, comma 1, lett. l) c.p.p., introdotto dall'art. 1, comma 67, della l. 103 del 2017 (la c.d. riforma Orlando).

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Infortuni sul lavoro. L'indicazione del rischio salva il "Responsabile servizio prevenzione" dalla responsabilità penale?

05 Dicembre 2017 | di Francesco Rubino, Chiara Langè

Cass. pen, Sez. IV,

Infortuni sul lavoro

Non è configurabile la responsabilità penale in capo al responsabile del servizio di prevenzione e protezione (R.S.P.P.) per il reato di lesioni colpose aggravato dalla violazione antinfortunistica ex art. 590, comma 2, c.p. e aggravato ex art. 61, comma 3, c.p., qualora questi ...

Leggi dopo
News News

La confisca di un bene è incompatibile con la mancanza di condanna del suo titolare

05 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 20 gennaio 2017 (dep. 27 novembre 2017), n. 53609

Confisca (misura di prevenzione)

La Cassazione penale, Sez. I sent. n. 53609 del 27 novembre 2017, ha ricordato la necessità del giudice nazionale di conformarsi alla giurisprudenza della a Corte europea e, in particolare, al principio affermato dalla sentenza del 29 ottobre 2013, ric. Varvara c. Italia in base al quale la confisca di un bene che sia prodotto o prezzo del reato non può applicarsi nel caso di ...

Leggi dopo
Focus Focus

Sui concetti di prossimità e vicinanza. Un caso di spaccio vicino l’Università

05 Dicembre 2017 | di Fabio Piccioni


Droga (traffico di)

Secondo la Suprema Corte l'aggravante specifica prevista dall'art. 80, comma 1, lett. g) d.P.R. 309/1990 per lo spaccio di sostanze stupefacenti effettuato «all'interno o in prossimità di scuole di ogni ordine o grado, comunità giovanili, caserme, carceri, ospedali, strutture per la cura e la riabilitazione dei tossicodipendenti» non trova applicazione nel caso in cui il fatto sia commesso, genericamente, nei pressi delle Università. Nel frattempo, il d.l. 20 febbraio 2017 n. 14, recante Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città, convertito con ...

Leggi dopo
Focus Focus

Riforma codice antimafia. Nuovi interventi sulle problematiche gestionali dell'Agenzia nazionale

04 Dicembre 2017 | di Mariaivana Romano

Misure di prevenzione

Dopo un lungo periodo di gestazione ha visto la luce la l. 161/2017, modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. Al netto di previsioni non sempre condivisibili, laddove talora disancorate dalle realtà ben note agli addetti ai lavori, il Legislatore ha, tuttavia, dimostrato sensibilità per un tema sempre più attuale e complesso, quale è l'intervento dello Stato in materia di lotta alla criminalità organizzata, con particolare riguardo alla gestione dei patrimoni sottratti alle mafie ed alla loro destinazione finale.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La Cassazione è sicura: la 231 si applica anche alle società unipersonali e alle società fallite (ma i problemi restano …)

04 Dicembre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen, Sez. VI

Responsabilità degli enti

In un procedimento penale aventi ad oggetto alcune condotte di corruzione poste in essere da amministratori di società private interessate ad ottenere l'edificabilità di alcuni aree e terreni siti nel terreno di Monza, venivano chiamate a rispondere dell'illecito da reato ai sensi dell'art. 25 d.lgs. 231 del 2001 anche le predette persone giuridiche quali soggetti che risultavano avvantaggiati dal delitto di corruzione, anzi quali soggetti nel cui interesse l'attività di corruzione era stata posta in essere. ...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La configurabilità dell'usura sopravvenuta alla luce dell'intervento delle Sezioni unite civili

01 Dicembre 2017 | di Roberto Carrelli Palombi

Cass. civ., Sez. unite

Usura

La questione sottoposta all'esame delle Sezioni unite attiene all'incidenza del sistema normativo antiusura, introdotto con la legge 108 del 1996, sui contratti stipulati anteriormente alla sua entrata in vigore, anche alla luce della norma d'interpretazione autentica di cui all'art. 1, comma 1, d.l. 29 dicembre 2000, n. 394 ...

Leggi dopo
Focus Focus

La difesa penale in Cassazione oggi

01 Dicembre 2017 | di Roberto Bertuol

Deontologia

La riforma Orlando ha introdotto elementi di novità nel giudizio di cassazione, che finiscono con incidere in modo sensibile anche sulle modalità di esercizio della difesa penale in tale ambito, richiedendo al difensore cassazionista una preparazione sempre più adeguata e un'autentica specializzazione, per dare un fattivo contributo agli obiettivi di miglioramento del giudizio di legittimità e di garanzia della regolarità del giudizio e del contraddittorio. In tale percorso assume un ruolo determinante soprattutto lo studio e l'applicazione della deontologia forense, strumento essenziale per la realizzazione e la tutela dell'affidamento della collettività e della clientela, della correttezza dei comportamenti, della qualità ed efficacia della prestazione professionale.

Leggi dopo
News News

La particolare tenuità del fatto è inapplicabile ai reati di competenza del giudice di pace

01 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 22 giugno 2017 (dep. 28 novembre 2017), n. 53683

Particolare tenuità del fatto

Le Sezioni unite penali della Corte di cassazione, chiamate a pronunciarsi sulla questione controversa in giurisprudenza «se la causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto, prevista dall’art. 131-bis c.p., sia applicabile nei procediemnti relativi ai reati di competenza del giudice di pace».

Leggi dopo

Pagine