Homepage

News News

Approvate le nuove disposizioni per la protezione dei testimoni di giustizia

21 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Testimonianza

Il 21 dicembre 2017 il Senato ha approvato in via definitiva il D.D.L. n. 2740 recante Disposizioni per la protezione dei testimoni di giustizia.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sulla scia della sentenza De Tommaso, il difetto di tassatività delle fattispecie incriminatrici torna alla Consulta

21 Dicembre 2017 | di Angelo Valerio Lanna

Cass. pen. Sez. II,

Misure di prevenzione

Il Supremo Collegio ha rimesso d'ufficio alla Corte costituzionale un quesito del seguente tenore: «se l'art. 75, comma 2, del d.lgs. 159 del 2011, nella parte in cui sanziona penalmente la violazione dell'obbligo di vivere onestamente e di rispettare le leggi, sia compatibile con gli artt. 25 e ...

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Cooperazione colposa

21 Dicembre 2017 | di Donatella Perna

L'art. 113 c.p. disciplina la cooperazione nel delitto colposo, che si verifica quando più persone pongono in essere, nella reciproca consapevolezza di contribuire alla azione od omissione altrui, una determinata autonoma condotta che sfocia nella produzione di un evento non voluto da nessuno dei cooperanti (Cass. pen., Sez. unite, n. 5/1999). La norma si riferisce ad attività di vari soggetti in qualche modo collegate e non richiede che ciascuna, singolarmente, sia astrattamente in grado di realizzare il reato, sebbene ciascuna debba fornire un contributo causale giuridicamente apprezzabile alla realizzazione dell'evento non voluto da parte dei soggetti tenuti al rispetto delle norme cautelari (Cass. pen, Sez. fer., n. 41158/2015).

Leggi dopo
News News

Le conversazioni whatsapp possono costituire prova documentale?

21 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 19 giugno 2017 (dep. 25 ottobre 2017), n. 49016

Prova

Chiamata a decidere il ricorso avverso la sentenza della Corte d’appello di Caltanissetta che confermava la condanna emessa nei confronti del ricorrente a esito di giudizio abbreviato per il delitto di atti persecutori commesso in danno alla ex minorenne, la Corte di cassazione, Sez. V penale, ha affrontato la questione se fosse o meno acquisibile la trascrizione ...

Leggi dopo
News News

Il “rigoroso accertamento” del giudice per l’applicazione della confisca

21 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Confisca (misura di prevenzione)

La Corte di cassazione, con sentenza n. 54882 depositata il 6 dicembre 2017, ha stilato una sorta di vademecum per il giudice che deve redigere la motivazione in ordine alla confisca di beni immobili ex art. 24 d.lgs. 159/2011. Il Collegio ha evidenziato la necessità che il giudice proceda a «un rigoroso accertamento nella stima dei valori in raffronto, considerando il reddito dichiarato ...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sequestro preventivo e reati tributari. Quando risponde il legale rappresentante con il suo patrimonio?

20 Dicembre 2017 | di Francesco Rubino, Chiara Langè

Cass. pen., Sez. III

Sequestro preventivo

La Sezione III della Suprema Corte ritorna sul tema della liceità del sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di beni facenti parte dell'asse patrimoniale personale del rappresentante legale. In particolare, i giudici di legittimità hanno affrontato la controversa questione della necessità o meno della preventiva escussione del patrimonio della persona giuridica ...

Leggi dopo
Focus Focus

Quali sono i requisiti essenziali dell'atto di querela? Il busillis arrovella ancora la Cassazione

20 Dicembre 2017 | di Giacomo Ferrando

Querela

La Suprema Corte ribadisce, con il recentissimo arresto n. 52538/2017, che le dichiarazioni della persona offesa dal reato, raccolte dalla polizia giudiziaria e anche in assenza di formule sacramentali, possono essere qualificate come querela laddove dal contenuto delle stesse sia inequivocabilmente deducibile la volontà della persona in tal senso.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La sussistenza della doppia incriminazione per l'esecuzione del Mae in un caso truffa contrattuale in Paese Ue

19 Dicembre 2017 | di Gaetano Bonifacio

Cass. pen., Sez. feriale

Mandato di arresto europeo (MAE)

La sentenza in commento si caratterizza per l'analisi del principio rispetto al quale l'autorità giudiziaria italiana deve eseguire il mandato di arresto ogni qual volta sussistano gravi indizi di colpevolezza a carico della persona nei confronti della quale si deve eseguire la consegna, senza che sia necessaria un attività di valutazione in ordine alla responsabilità per il fatto addebitato.

Leggi dopo
News News

Un anno e sei mesi per depositare le motivazioni altrimenti la confisca perde efficacia

18 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 26 settembre 2017 (dep. 4 dicembre 2017), n. 54502

Confisca (misura di prevenzione)

La Cassazione penale (sent. 54502/2017) ha precisato che la pronunciadella Corte d’appello che, ai sensi dell’art. 27, comma 6, cod. antimafia deve intervenire entro un anno e sei mesi dal deposito del ricorso affinché il provvedimento di confisca disposto in primo grado non perda efficacia deve essere letta come "deposito della motivazione" ...

Leggi dopo
News News

Associazione per delinquere e attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti. I reati possono concorrere

18 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 17 maggio 2017 (dep. 20 novembre 2017), n. 52633

Reati ambientali

La Corte di cassazione, chiamata a pronunciarsi sul ricorso presentato da alcuni imputati avverso la sentenza con cui la Corte d’appello di Caltanissetta, in parziale riforma della sentenza emessa dal tribunale di Caltanissetta, dichiarava di non doversi procedere nei confronti del legale rappresentate e del titolare di un’impresa per i reati di cui agli artt. 416 c.p. e 260 d.lgs. 152/2006 in quanto estinti per intervenuta prescrizione, ha ribadito ...

Leggi dopo

Pagine