Homepage

Giurisprudenza sovranazionale Giurisprudenza sovranazionale

Lettura di atti per sopravvenuta impossibilità di ripetizione. La condanna di Strasburgo per l’assenza di confronto

28 Marzo 2018 | di Sergio Beltrani

Corte Edu,

Dibattimento

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto l'Italia responsabile dell'ennesima violazione dell'art. 6, §§ 1 e 3, lett. d), della Convenzione Edu, per aver condannato il ricorrente a conclusione di un procedimento penale giudicato non equo, in particolare per non essere stato assicurato all'imputato il diritto di esaminare o fare esaminare il testimone a carico, le cui dichiarazioni erano state rese nel corso delle ...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Calunnia. Configurabilità del reato in assenza di querela formalizzata

27 Marzo 2018 | di Carmine Gatto

Calunnia ed autocalunnia

Se un soggetto viene ingiustamente incolpato d'aver commesso fatti di reato procedibili a querela, senza che questa venga però effettivamente sporta, il reato di calunnia si configura? Con sentenza, n. 75 del 27 gennaio 2016 la VI Sezione della Cassazione, si è statuito che, ai fini della configurabilità del delitto di calunnia è sufficiente che che i fatti falsamente rappresentati all'Autorità giudiziaria (o ad altra Autorità che alla prima abbia l'obbligo di riferire), pur se non univocamente indicativi di una specifica fattispecie di reato, siano tali da rendere ragionevolmente prevedibile l'apertura di un procedimento penale per un fatto procedibile di ufficio a carico di una persona determinata.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Minaccia

27 Marzo 2018 | di Chiara Fiandanese

Il delitto di minaccia ex art. 612 c.p. è collocato nel Titolo XII del Libro II, Capo III, Sezione III del codice penale che riguarda i delitti contro la persona e, nello specifico, contro la libertà individuale e morale. Tale delitto, che ha natura di reato di pericolo, al comma 1 individua la condotta posta in essere da colui che minaccia ad un altro soggetto un danno ingiusto. In questo caso, il reato è procedibile a querela della persona offesa ed è punito con una multa. Il comma 2, invece, prevede delle circostanze aggravanti qualora la minaccia sia grave o sia fatta in uno dei modi indicati dall'art. 339 c.p. In questo caso si procede d'ufficio e la pena prevista, è la reclusione.

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

Rigetto della richiesta di archiviazione e imputazione coatta per reati diversi. Sull’ammissibilità del ricorso in cassazione dell’indagato

26 Marzo 2018 | di Alessandro Trinci

Ricorso per cassazione

Se sia ammissibile il ricorso per cassazione proposto dall’indagato avverso il provvedimento del giudice per le indagini preliminari che respinga la richiesta di archiviazione e disponga la formulazione dell’imputazione ...

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

La prova del reato di omesso versamento delle ritenute operate dal sostituto di imposta commesso ante d.lgs. 158/2015

26 Marzo 2018 | di Aldo Aceto

Cass. pen., Sez. III,

Reati tributari

Le Sezioni unite penali della Corte di cassazione sono chiamate a comporre il contrasto interpretativo sulla possibilità di provare la sussistenza del reato di omesso versamento delle ritenute certificate di cui all'art. 10-bis, d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74 ...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il reclamo avverso il provvedimento archiviativo. Natura e perimetro applicativo del nuovo art. 410-bis c.p.p.

26 Marzo 2018 | di Carla Pansini

Trib. Roma

Archiviazione

È possibile in sede di reclamo ex art. 410-bis, comma 3, c.p.p. proposto avverso un provvedimento archiviativo censurare nel merito le valutazioni espresse dal Gip ...

Leggi dopo
Indagini scientifiche Indagini scientifiche

Maltrattamenti su minori. La disfunzionalità delle relazioni genitore-figlio

26 Marzo 2018 | di Alessandra Bramante, Viviana Lamarra

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

L’abuso e il maltrattamento all’infanzia sono temi presenti da moltissimo tempo ma solo da alcuni decenni si è pervenuti a valutare la complessità di tali situazioni attraverso un sistema multidimensionale di analisi comprensivo di diversi livelli quali quello psicosociale, clinico, oltre che giudiziario. Il problema degli abusi (child abuse o child maltreatment) include molte e varie condotte omissive o commissive in ambito intrafamigliare ed extrafamigliare e può avere esiti molto gravi psicofisici sui minori coinvolti. Vi sono varie definizioni ...

Leggi dopo
Focus Focus

Trasferimento fraudolento di valori. La Cassazione definisce caratteristiche e presupposti applicativi

23 Marzo 2018 | di Cristina Ingrao

Cass. pen., Sez. feriale

Misure di prevenzione

Con la sentenza del 26 luglio 2017, n. 43144, depositata il successivo 21 settembre, la Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi sulla norma che punisce il trasferimento fraudolento di valori, di cui all'art. 12-quinquies d.l. 8 giugno 1992, n. 306 ...

Leggi dopo
Focus Focus

L’attuazione del principio della “riserva di codice” in materia penale (d.lgs. 1 marzo 2018, n. 21)

23 Marzo 2018 | di Alessandro Leopizzi

decreto legislativo, 1 marzo 2018, n. 21

Fonti del diritto penale

Il codice penale si sottopone a un importante intervento di restyling. Con il d.lgs. 1 marzo 2018, n. 21, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 22 marzo 2018, n. 21 pubblicato in Gazzetta ufficiale il 22 marzo 2018, viene data attuazione alla ...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

La cartella esattoriale è causa interruttiva della prescrizione?

22 Marzo 2018 | di Lucia Randazzo

Prescrizione del reato

La cartella esattoriale è causa di interruzione della prescrizione decennale della multa ai sensi ex art. 172 c.p.? Il secondo comma dell’art. 172 c.p. rubricato Estinzione delle pene della reclusione e della multa per il decorso del tempo prevede che la multa si estingua nel termine di 10 anni. Il dies a quo al fine della decorrenza del termine di prescrizione inizia a decorrere dalla data di irrevocabilità della sentenza ...

Leggi dopo

Pagine