Bussola

Stranieri

Sommario

Inquadramento | La definizione normativa di “straniero” | L'automatismo preclusivo all'ingresso e al soggiorno derivante da sentenze di condanna | L'ostatività delle condanne ex art. 73, comma 5, d.P.R. 309/1990 | Le eccezioni al principio di ostatività | Il rilievo delle sentenze di condanna nei confronti dei cittadini Ue e dei loro familiari | I reati propri dei cittadini stranieri. I reati connessi alle espulsioni | (Segue). La contravvenzione di ingresso e soggiorno illegale | (Segue). Il delitto di reingresso illegale | (Segue). La contravvenzione concernente la mancata esibizione documentale a richiesta di agenti e ufficiali di P.S. | Le fattispecie comuni previste dal Tui. Le falsità materiali nei documenti di ingresso e soggiorno | Le fattispecie comuni previste dal T.U.I. Le falsità materiali nei documenti di ingresso e soggiorno |

 

Il tema “stranieri” è di notevole complessità, normativa e giurisprudenziale e sfugge alla classica tripartizione del diritto (civile, penale e amministrativo) cui i giuristi italiani sono culturalmente avvezzi. Trattasi di materia interdisciplinare, di natura pubblicistica, disciplinata dal diritto dell'Unione Europea e dalla giurisprudenza della Corte di Giustizia dell'UE e della Corte EDU, otre che da quella interna. La disciplina dell'immigrazione ha importanti ricadute sia in ambito penale, che in ordine alle conseguenze delle sentenze penali di condanna sulla posizione di regolarità amministrativa dello straniero. Al fine di individuare le necessarie coordinate di orientamento occorre partire dalle definizioni.

Leggi dopo