Bussola

Reformatio in pejus (divieto di)

19 Settembre 2017 | ,

Sommario

Inquadramento | Ambito di applicazione | Divieto di reformatio in pejus e statuizioni civili | (segue) ... e misure di sicurezza | Divieto di reformatio in pejus e giudizi di impugnazione | La rinnovazione dell'istruzione dibattimentale nella previsione del nuovo art. 603, comma 3-bis, c.p.p. | (Segue). Gli interventi della corte di cassazione in tema di rinnovazione dell'istruzione dibattimentale. La sentenza Dasgupta | (Segue). L'obbligo di rinnovazione in appello e giudizio abbreviato. Le Sezioni unite Patalano | Divieto di reformatio in pejus e misure di prevenzione | Guida alla'approfondimento |

 

Il divieto di reformatio in pejus è previsto e disciplinato dall’art. 597, comma 3, c.p.p., il quale dispone che, nel caso in cui ad appellare sia il solo imputato, il giudice di secondo grado non può modificare in peggio la pena prevista dalla precedente decisione di condanna, ossia irrogare una pena più grave per specie o quantità, né applicare una misura di sicurezza nuova o più grave, né revocare i benefici, così come non si può prosciogliere l'imputato con una formula meno favorevole. L’istituto è finalizzato ad evitare all’imputato appellante di dover sopportare conseguenze sfavorevoli legate alla volontà, da parte sua, di tutelare un interesse giuridicamente apprezzabile attraverso l’impugnazione. 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >