Bussola

Omissione di soccorso

09 Febbraio 2018 |

Sommario

Inquadramento | Il bene giuridico protetto | I soggetti | La condotta | Elemento oggettivo | Consumazione e tentativo | Circostanze aggravanti | Rapporti con altri reati | Profili processuali | Omissione di soccorso di animali | Casistica |

 

Il reato di omissione di soccorso trova fondamento nella violazione del principio solidaristico espresso dall'art. 2 della Costituzione, che s'impone indistintamente ai consociati, sempre che gli stessi non si siano già resi responsabili della sua violazione, attentando alla vita della persona cui dovrebbero portare soccorso, venendo in tali casi sanzionati a titolo di diverse e più gravi figure di reato e sovvenendo, in caso di condotte analoghe a quelle prescritte dall'art. 593 c.p., quelle specifiche previsioni che contemplano diminuzioni di pena in caso di ravvedimento. È un reato contro la persona e nello specifico contro la vita e l'incolumità individuale. La fattispecie di omissione di soccorso prevede due diverse previsioni. Una enunciata dal comma 1, che si riferisce al ritrovamento di un minore di dieci anni o di una persona incapace di provvedere a sé stessa a causa di una malattia di mente o di corpo, o di vecchiaia o per altra causa ed imputa al soggetto attivo il mancato avviso all'autorità. Un'altra enunciata dal comma 2, che fa riferimento al ritrovamento di un corpo che sia o sembri inanimato o di una persona ferita o in pericolo ed imputa al soggetto attivo l'omessa assistenza o l'omesso avviso all'autorità.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento