Bussola

Omicidio doloso

Sommario

Inquadramento | Considerazioni introduttive e analisi della fattispecie | Regime sanzionatorio | Aspetti processuali | Casistica |

 

L’art. 575 c.p. – “omicidio” – apre il Capo I, Titolo XII, Libro secondo del codice penale: delitti contro la persona e, in particolare, contro la vita e l’incolumità individuale di persone determinate. La fattispecie va necessariamente letta in combinato con gli artt. 42 e 43 c.p., sull’elemento soggettivo del reato, e con gli artt. 576 e 577 c.p., che prevedono alcune circostanze aggravanti speciali, influenti in maniera rilevante sul trattamento sanzionatorio. All’interno del Capo citato, il bene giuridico di categoria, la vita, viene tutelato anche con riferimento a figure delittuose ulteriori: infanticidio in condizioni di abbandono morale e materiale (reato proprio della madre, ex art. 578 c.p.), omicidio del consenziente (artt. 579 e 50 c.p., nonché art. 5 c.c.), istigazione o aiuto al suicidio (art. 580 c.p.), omicidio preterintenzionale (artt. 584 e 585 c.p.), morte o lesioni come conseguenza di altro delitto (art. 586 c.p.), omicidio colposo (art. 590 c.p.). 

Leggi dopo