Bussola

Liberazione anticipata

17 Maggio 2018 | ,

Sommario

Inquadramento | La liberazione anticipata ordinaria | Segue. I semestri da valutare | Segue. La revoca del beneficio | La liberazione anticipata speciale |

 

La liberazione anticipata è il beneficio penitenziario che consente al condannato, non necessariamente detenuto, di ottenere la riduzione della pena da espiare. L'ordinamento prevede tre diverse figure di liberazione anticipata: a) la liberazione anticipata ordinaria disciplinata dall'art. 54 ord. penit. che consiste nella detrazione di 45 giorni per ogni semestre di pena scontata concedibile al condannato che ha dato prova di partecipare all'opera di rieducazione; b) la liberazione anticipata speciale disciplinata dall'art. 4 del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 146, convertito, con modificazioni, nella legge 21 febbraio 2014, n. 10 che consiste nella detrazione di 75 giorni per ogni semestre di pena scontata; c) la liberazione anticipata riparatoria (o risarcitoria) di cui all'art. 35-ter ord. penit. introdotto con il decreto legge 26 giugno 2014, n. 92, convertito nella legge 11 agosto 2014, n. 11 concedibile dal magistrato di sorveglianza a titolo di risarcimento del danno derivante da una carcerazione sofferta in condizioni tali da violare l'art. 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (che come noto vieta di sottoporre le persone detenute a trattamenti inumani e degradanti) e che consiste nella «riduzione della pena detentiva anco...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento