Bussola

Incidente probatorio

02 Agosto 2017 | , ,

Sommario

Inquadramento | I casi di incidente probatorio | La richiesta | La decisione sulla richiesta di incidente probatorio | L'udienza | Estensione per incidente probatorio | Utilizzabilità delle prove | Divieto di assumere informazioni antecedentemente all'incidente probatorio | Efficacia dell'incidente probatorio nei con fronti della parte civile | La riserva di incidente probatorio | Orientamenti a confronto | Casistica |

 

L’incidente probatorio è il procedimento incidentale in cui viene anticipata, nella fase delle indagini preliminari o nell’udienza preliminare, l’assunzione di prove non rinviabili al dibattimento. Si tratta, a ben vedere, di un segmento anticipato di istruzione dibattimentale perché nel contraddittorio tra le parti ed innanzi al giudice vengono assunte prove, dichiarative o documentali o di altra natura, da utilizzarsi nel prosieguo del procedimento penale nelle varie fasi e per l’adozione dei consentiti atti e provvedimenti. L’iniziativa di chiederne l’ammissione è consegnata alla persona sottoposta al procedimento penale (indagato o imputato, essendo necessario, nel primo caso, che la qualifica risulti da una formale iscrizione nel registro delle notizie di reato; così, Cass., sez. I., 14 maggio 2003, Iannazzo) ed al pubblico ministero. Anche la persona offesa – sebbene non sia titolare di un vero e proprio potere di richiesta – ha margini "di manovra": difatti, ai sensi dell’art. 394 c.p.p., essa può chiedere all’organo dell’accusa di promuovere un incidente probatorio; il pubblico ministero, se ritiene di non aderire all’istanza, è tenuto a pronunciare decreto motivato da notificare alla stessa P.O. Una volta disposto l’incidente probatorio, poi, quest’ultima ha possibili...

Leggi dopo