Bussola

Difesa legittima

22 Settembre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Natura giuridica | Condizioni di operatività. Condizioni oggettive | (Segue). Condizioni soggettive | Applicazioni | Aspetti processuali | Casistica |

 

L'art. 52 c.p. attribuisce valenza scriminante alla legittima difesa, stabilendo che non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio od altrui contro il pericolo attuale di un'offesa ingiusta, sempre che la difesa sia proporzionata all'offesa. La ratio dell'istituto è riconducibile al brocardo vim vi repellere licet: in presenza di un'ingiusta aggressione altrui, lo Stato privilegia la reazione del titolare del bene protetto, ovvero di chi agisca nel suo interesse, in tal modo evitando di intervenire per punire l'aggressore (con conseguente economia delle risorse pubbliche).

Leggi dopo