Bussola

Difesa e difensore

05 Settembre 2018 |

Sommario

Inquadramento | Diritto di difesa materiale dell'imputato | La difesa tecnica | Nomina, capacità, incompatibilità del difensore | Obblighi e diritti del difensore | Garanzie per la libertà di esercizio della funzione difensiva | Revoca, rinunzia, rifiuto, abbandono della difesa | La difesa delle parti private diverse dall'imputato |

 

La Costituzione della Repubblica italiana del 1948, spiccatamente garantista per effetto degli eventi storici che la propiziarono, proclama, attraverso il secondo comma dell'art. 24, la inviolabilità del diritto di difesa in quanto diritto da assicurarsi con pienezza nella esplicazione processuale, in particolare in sede penale in ogni stato e grado, senza tuttavia esplicitarne il contenuto. La legislazione vigente, regolando il processo penale e il suo sviluppo in ogni stato e grado, si è poi data finalmente carico di assicurare il rispetto del principio della difesa e la esplicazione della stessa, assicurandola sin dalle prime battute del procedimento e rendendone contestualmente praticabile l'esercizio da parte dell'inquisito, anzitutto nella forma materiale realizzabile personalmente e, quindi, secondo le più complesse modalità tecniche affidate al difensore.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento