Bussola

Deontologia

08 Settembre 2015 | ,

Sommario

Inquadramento | L’importanza del codice deontologico | Funzione e deontologia dell’avvocato penalista |

 

Ogni categoria professionale ha necessità di un canovaccio ben definito. Fatto di indicazioni, sugge­rimenti, istruzioni, avvertimenti, nella fisiologia preziosi, nella patologia cogenti. Le regole deontologiche aiutano magistrati e avvocati (non solo i giovani) a capire l’opportunità di un approfondimento effettivo,oltre che del quando e del perché, del cosa deve farsi e del come va fatto. Bisogna plaudire alle codificazioni. L'assenza di regole favoriva interpretazioni giurispru­denziali talora ostruzionistiche, lasciando al magistrato e all’avvocato l'onere di sciogliere i nodi della concreta esplicazione delle loro funzioni. E ciò con l'incertezza che derivava dalla opinabilità con cui si ovviava al silenzio del legislatore e con la disarmonia delle varie soluzioni interpretative prescelte dai singoli difensori. Quando mancano i confini dell'illecito, essi vengono posti inevitabilmente dagli organi disciplinari competenti, che però, interpretando le leggi, finiscono col determinarne il contenuto effettivo. La qualità della funzione dei magistrati e degli avvocati dipende direttamente dalla dignità del processo. Giudici, difensori e P.M. hanno bisogno di credere nel sistema giustizia, dando fiduciosamente il loro contributo al suo funzionamento. I loro compiti concreti vann...

Leggi dopo