Bussola

Convenzione europea dei diritti dell’uomo

Sommario

Inquadramento | La Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali | Cedu e processo penale | La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo | Le sentenze della Corte Edu | La nomofilachia della Corte Edu | Evoluzione della giurisprudenza della Corte costituzionale sui rapporti tra Cedu e ordinamento interno |

 

Mediante un accordo internazionale firmato a Londra il 5 maggio 1949 ed entrato in vigore il 3 agosto 1949, dieci Stati hanno istituito il Consiglio d’Europa, vale a dire un organismo sovranazionale di cooperazione internazionale volto a realizzare “un’organizzazione che unisca gli Stati europei in un’associazione più stretta” onde “tutelare […] il patrimonio comune dei loro popoli, [...] i principi di libertà personale, di libertà politica e di preminenza del Diritto”. Sono organi del Consiglio d’Europa, con sede a Strasburgo: il Comitato dei Ministri, l’Assemblea parlamentare, il Segretariato del Consiglio d’Europa, il Congresso dei poteri locali e regionali, la Conferenza delle Organizzazioni internazionali non governative e la Corte europea dei diritti dell’uomo. 

Leggi dopo