Bussola

Concorso (necessario) di persone nel reato

24 Luglio 2018 |

Sommario

Inquadramento | Concorso necessario di persone nel reato | Elemento soggettivo | Differenza tra concorso di persone nel reato continuato e il reato di associazione per delinquere ex art. 416 c.p. | Concorso eventuale di persone nel reato a concorso necessario | Concorso esterno | Aggravante del numero di persone | Attenuante della partecipazione di minima importanza | Desistenza volontaria | Profili processuali | Casistica |

 

Il concorso di persone nel reato è previsto dal Libro I, Titolo IV, Capo III del codice penale. Gli elementi essenziali che fanno sì che si configuri il concorso, sono costituiti dalla pluralità di soggetti agenti; dal contributo causale che gli stessi apportano all'azione che può essere o materiale o morale; dalla realizzazione della fattispecie anche in forma tentata; e dall'elemento psicologico che si concretizza nel c.d. dolo di concorso. Poiché l'art. 110 c.p. prevede la punibilità di tutti i concorrenti nel reato senza distinguere le modalità di partecipazione di ogni soggetto, tale norma si applica non solo ai reati monosoggettivi o a concorso eventuale, ovvero quelli che possono essere commessi anche da un solo soggetto e per i quali il concorso di persone non è necessario ma solo eventuale, ma anche ai reati plurisoggettivi o a concorso necessario nei quali la norma incriminatrice prevede espressamente, quale elemento costitutivo, che il fatto venga commesso da una pluralità di agenti in capo ai quali si possa configurare il dolo specifico di concorso. A loro volta, i reati plurisoggettivi si dividono in: propri, ovvero quelli per i quali la norma dispone la punibilità di tutti i concorrenti descrivendo espressamente la condotta che deve essere tenuta dai soggetti per...

Leggi dopo