Bussola

Causalità (rapporto di causalità materiale)

11 Novembre 2015 |

Sommario

Inquadramento | Problematiche | Teorie sulla causalità | Causalità omissiva | La sentenza Franzese | Responsabilità medica | Casistica |

 

Il codice penale dedica due articoli al tema della causalità, il primo sotto la rubrica Rapporto di causalità (art. 40 c.p.) e il secondo sotto la rubrica Concorso di causa (art. 41 c.p.). Nel diritto penale vigente, l'esistenza di un rapporto di causalità è la premessa indispensabile per poter attribuire un fatto criminoso ad un soggetto. Il nesso di causalità rappresenta l'elemento che lega l'evento, dannoso o pericoloso, alla condotta, essendo il primo conseguenza della seconda (azione o omissione). Il legame eziologico tra la condotta commissiva o omissiva e l'evento rappresenta la condizione imprescindibile per l'attribuibilità del fatto illecito e conseguentemente del danno al soggetto. Perchè un reato possa dirsi perfetto occorre necessariamente un nesso causale tra la condotta posta in essere e l'evento da essa determinato;occorre che l'evento si possa riconnettere alla condotta di un determinato soggetto, in modo che possa essergli attribuita la responsabilità di averlo provocato.   In evidenza Il nesso causale è quel rapporto tra l'evento dannoso e il comportamento del soggetto autore del fatto,astrattamente considerato.   Il nesso di causalità è la relazione che lega in senso naturalistico un atto, o un fatto, e l'evento che deriva da esso. Se si tratta di un at...

Leggi dopo