Bussola

Antefatto e postfatto non punibile

29 Gennaio 2019 |

Sommario

Inquadramento | Concorso di reati e concorso apparente di norme | Clausola di riserva | Principio di specialità | Tesi contrastanti a confronto | Principio di consunzione o assorbimento | Antefatto e postfatto non punibili | Casistica |

 

Da anni in dottrina e in giurisprudenza si dibatte se esistano altri criteri, oltre al principio di specialità previsto dall'art. 15 c.p., per risolvere il problema dell'apparenza o meno di un concorso di norme. Secondo la teoria monistica, la risposta è negativa. Secondo la teoria pluralistica, sussistono, invece, altri criteri tra i quali il principio di consunzione o assorbimento nel quale viene ricondotta la figura dell'antefatto e post fatto non punibili. Tale figura si identifica quando il soggetto agente, nonostante abbia posto in essere più azioni in tempi diversi e ognuna di esse sia riconducibile a una diversa norma incriminatrice, sarà punito per un solo fatto, in quanto solo una delle norme incriminatrici troverà applicazione, con la conseguenza che il fatto antecedente o conseguente rimarrà impunito alla luce della sussistenza del concorso apparente di norme.

Leggi dopo