Bussola

Abuso del diritto

Sommario

Inquadramento | La nozione di abuso del diritto ed il diritto tributario | La distinzione fra evasione fiscale, elusione fiscale e lecito risparmio di imposta | La rilevanza penale dell'elusione fiscale. Le prime decisioni della Cassazione dopo la riforma … | … ed alcuni pericolosi equivoci da chiarire. | Guida all'approfondimento |

 

Con il decreto legislativo 158 del 2015 si è dato corpo alla riforma del diritto penale tributario, intervenendo sul contenuto del decreto legislativo 74 del 2000. Una delle principali novità introdotte in sede di riforma del diritto penale tributario è rappresentata dalla circostanza che il legislatore ha espressamente sancito l'irrilevanza penale delle condotte di elusione fiscale ed abuso del diritto. Per certi aspetti la previsione che dispone la non sanzionabilità dei predetti comportamenti non è contenuta nel decreto legislativo 158 del 2015 che ha riformato la disciplina degli illeciti fiscali, ma è inserita all'interno del decreto numero 128 del 2015, che a sua volta ha inserito nel cosiddetto Statuto del Contribuente di cui alla legge 212 del 2000 l'art. 10-bis, il cui comma 13 espressamente dispone che le operazioni abusive non danno luogo a fatti punibili ai sensi delle leggi penali tributarie. In realtà, a nostro parere, l'irrilevanza penale dell'abuso non può essere riconnessa a questa semplice affermazione del legislatore la quale si presenta oscura e discutibile sotto più profili, quanto piuttosto è da ritenersi che la riformulazione di alcune fattispecie criminose presenti nel decreto legislativo 74 del 2000 – ed in particolare dei reati di dichiarazione fraudo...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento