Quesiti Operativi

Distinzione tra maltrattamenti in famiglia e atti persecutori nei confronti del coniuge

 

Le condotte assillanti commesse in danno del coniuge o del convivente rientrano nel delitto di maltrattamenti o nel reato di atti persecutori aggravati? Se gli atti persecutori sono rivolti contro il coniuge, anche se separato legalmente o di fatto, o contro il convivente, sempre che ricorrano tutte le componenti che contribuiscono a delinearne la figura tipica del delitto di cui all’art. 612-bis, commi 1 e 2, c.p. ...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >