News

Caso Cappato. Un anno di tempo per colmare il vuoto legislativo sul fine vita

26 Ottobre 2018 | Istigazione (alla corruzione o al suicidio)

La Corte costituzionale, all’udienza del 24 ottobre 2018, fissata per la discussione della questione di costituzionalità dell’art. 580 c.p. sollevata dalla Corte d’assise di Milano  in relazione al caso Cappato (v. DE MARZO, Aiuto al suicidio e tutela della vita tra doveri di solidarietà e diritti di libertà) ha rilevato che «l’attuale assetto normativo concernente il fine vita lascia prive di adeguata tutela determinate situazioni costituzionalmente meritevoli di protezione e da bilanciare con altri beni costituzionalmente rilevanti».

La Corte costituzionale ha dunque deciso di rinviare la trattazione della questione di legittimità costituzionale sollevata all’udienza del 24 settembre 2019, sospendendo il procedimento a quo, per consentire al Parlamento di intervenire con un’appropriata disciplina.

Leggi dopo