Giurisprudenza commentata

Riforma in pejus e obbligo del giudice di appello di rinnovare la prova

09 Settembre 2015 |

Cass. pen., Sez. VI

Appello

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Secondo il costante orientamento oramai espresso dalla Corte di Cassazione, per riformare in pejus una sentenza assolutoria emessa all’esito di giudizio abbreviato condizionato, il giudice di appello è obbligato – in base all’art. 6 Cedu, così come interpretato dalla sentenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 5 luglio 2011, nel caso Dan c. Moldavia – a rinnovare l’istruzione dibattimentale quando intende operare un diverso apprezzamento dell’attendibilità di una prova orale acquisita dal primo giudice in sede di integrazione probatoria

Leggi dopo