Giurisprudenza commentata

La casella di posta elettronica come spazio di memoria riservato e domicilio informatico

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Integra il reato di cui all'art. 615-ter c.p. la condotta di colui che accede abusivamente all'altrui casella di posta elettronica trattandosi di una spazio di memoria, protetto da una password personalizzata, nell'esclusiva disponibilità del suo titolare, identificato da un account registrato presso il provider del servizio.

Leggi dopo