Giurisprudenza commentata

L’impiego di denaro proveniente da delitto nel settore del gioco e scommesse è “attività speculativa” ex art. 648-ter.1?

29 Aprile 2019 |

Cass. pen., Sez. II,

Autoriciclaggio

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La questione affrontata dalla S.C. ha per oggetto la corretta esegesi della locuzione attività speculative, utilizzata dal legislatore per circoscrivere l'incriminazione di cui all'art. 648ter.1 c.p., sotto il profilo dell'astratta riconducibilità ad essa della destinazione in giochi o scommesse del denaro proveniente dalla commissione di altro delitto.

Leggi dopo