Focus

Quando le dichiarazioni rese dall’indagato possono ritenersi spontanee?

Sommario

Abstract | L'inquadramento normativo dell'istituto | L'accertamento della natura libera e volontaria delle dichiarazioni: il caso deciso | Approfondendo i dubbi interpretativi e il (debole?) contrasto giurisprudenziale sulla norma | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Con la pronuncia n. 29061/2017, la Corte di cassazione, nel ribadire il compito del giudice del merito di accertare – anche di ufficio – la natura libera e volontaria delle dichiarazioni rese dall’indagato e qualificate come spontanee dalla polizia giudiziaria, approfondisce il contenuto di tale verifica attribuendo specifico rilievo anche ad elementi di natura fattuale. La struttura complessa dell'articolo 350 c.p.p., che disciplina tre diversi istituti distinti per presupposti e regime di utilizzabilità, di certo non facilita l'esegesi della norma ...

Leggi dopo