Focus

La rilevanza della condotta colposa del lavoratore negli infortuni sul lavoro

Sommario

Abstract | Il caso in esame | La sentenza della Cassazione n. 8883/2016 | La giurisprudenza consolidata in tema di responsabilità del datore di lavoro e concorrente colpa del lavoratore | Il principio di affidamento quale limite alla responsabilità penale del datore di lavoro | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

La grave imprudenza del lavoratore, la cui condotta risulta esorbitante rispetto ai compiti affidatigli, può escludere la responsabilità penale del datore di lavoro per l'infortunio occorso, purché il titolare della posizione di garanzia abbia fornito al lavoratore tutti gli strumenti necessari per la sicurezza e lo abbia altresì adeguatamente formato sui rischi connessi al lavoro da svolgere, senza tuttavia che possa pretendersi un obbligo di vigilanza assoluto sull'osservanza da parte dei lavoratori delle regole precauzionali ad essi imposte.

Leggi dopo