Focus

L’“eterna emergenza” che giustifica il regime di 41-bis

28 Agosto 2017 | Carcere duro

Sommario

Abstract | Premessa | L'ordinanza del magistrato di sorveglianza di Spoleto | La sentenza della Corte costituzionale | Diritto “vivente” o diritto “morente” | In conclusione |

 

Già dal titolo,"Situazioni di Emergenza" – l'articolo 41-bis ord. pen. circoscrive il suo ambito di applicazione che è fuori dalla “normalità” e all'interno di un “pericolo”. Il principio è ben sviluppato nel testo:al comma 1, si legge «In casi eccezionali di rivolta o di altre gravi situazioni di emergenza [...]», al comma 2 «Quando ricorrano gravi motivi di ordine pubblico e di sicurezza pubblica [...]».

Leggi dopo