Focus

Il giudizio abbreviato dopo la Riforma Orlando

Sommario

Abstract | Il quadro normativo | Osservazioni | Guida all'approfodimento |

 

La Riforma Orlando, legge 23 giugno 2017, n. 103, è intervenuta anche sulla disciplina del giudizio abbreviato (artt. 438, commi 4, 5-bis, 6-bis, e 442, comma 2,c.p.p.). È stato previsto che, in caso di rigetto della richiesta di giudizio abbreviato condizionato ad integrazione probatoria formulata dall'imputato nell'udienza preliminare, questi possa ugualmente chiedere la celebrazione del rito abbreviato (c.d. secco) ed eventualmente formulare, sin da subito, tale richiesta in via subordinata, alternativamente al patteggiamento (art. 438, comma 5-bis, c.p.p.). Dalla richiesta di giudizio abbreviato in udienza preliminare deriverà la sanatoria delle eventuali nullità (escluse quelle assolute) e la non rilevabilità ...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >