Focus

Codice della crisi. Vecchie e nuove ipotesi di responsabilità penale degli amministratori e sindaci

Sommario

Premessa | Le modifiche normative delle disposizioni in tema di bancarotta fraudolenta e bancarotta semplice | Gli obblighi di istituzione degli adeguati assetti societari ed i riflessi sulle fattispecie di bancarotta per aggravio del dissesto | I reati societari derivanti dalla mancata osservanza delle prescrizioni in tema assetto organizzativo. Il reato di impedito controllo | (Segue). Il reato di ostacolo all'autorità di vigilanza | Guida all'approfondimento |

 

Per chi voglia soffermarsi sui riflessi, diretti e indiretti, che investiranno la disciplina in tema di responsabilità degli amministratori e sindaci a seguito della entrata in vigore dalla nuova normativa in tema di crisi di impresa si aprono tre fonti di riflessioni. In primo luogo, si possono analizzare le (poche) effettive modifiche che, rispetto ai "vecchi” articoli di cui agli artt. 216 e ss. r.d.n. 267/42, ha apportato il d.lgs. n. 14 del 2019. Si tratta, come accennato, di un profilo di scarso rilievo: condivisibile o meno che sia la scelta del legislatore è innegabile che la riforma del 2019 ha poco o nulla inciso su tale aspetto riforma. In secondo luogo, il d.lgs. n. 14 del 2019, senza modificare in alcun modo la lettera della norma incriminatrice, può determinare

Leggi dopo