Homepage

Focus Focus

La riforma della giustizia penale. Le deleghe al governo per la riforma del codice penale

19 Agosto 2017 | di Valentina Sellaroli

Misure di sicurezza

La legge 103/2017 introduce importanti elementi di novità sia dal punto di vista sostanziale che da quello processuale nel sistema penale. Il significato specifico e la portata effettiva della l. 103/2017 non sono di semplice lettura, in quanto di non semplice soluzione sono i problemi generali ai quali il provvedimento in oggetto, così come molti altri che nei tempi recenti sono stati approvati, intende fornire una risposta.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario: una inedita norma penale “in bianco”?

17 Agosto 2017 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV,

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

La sentenza riguarda un caso di responsabilità colposa di un medico-psichiatra, dirigente di un centro di salute mentale, per l'omicidio colposo posto in essere da un paziente sottoposto alle sue cure ai danni di un altro paziente ricoverato presso la medesima clinica.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Omessa indicazione della possibilità di richiedere la messa alla prova nel decreto penale di condanna

16 Agosto 2017 | di Claudio Bossi

Sospensione del procedimento con messa alla prova

L'omessa indicazione nel decreto penale di condanna (articolo 460 c.p.p.) dell'avviso all'imputato della facoltà di chiedere la sospensione del processo per messa alla prova (legge 28 aprile 2014, n. 67) costituisce nullità assoluta del decreto penale stesso? È possibile per il giudice che ha respinto l'eccezione di nullità formulata dalla difesa rimettere nei termini la difesa ai fini di poter svolgere la richiesta di messa alla prova?

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni

14 Agosto 2017 | di Giovanna Verga

Nel codice penale sono presenti due delitti in materia di esercizio arbitrario delle proprie ragioni, tradizionalmente chiamato “ragion fattasi” (esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose (art. 392) ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone (art. 393) che presentano numerosi aspetti in comune. L'incriminazione ha lo scopo di impedire la violenta sostituzione dell'attività individuale all'attività degli organi giudiziari.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Interrogatorio di garanzia

10 Agosto 2017 | di Daniele Caprara

L'archetipo dell'istituto, che ha codificato il diritto ad un tempestivo interrogatorio ad opera del giudice competente a favore di chi sia attinto da misura custodiale, è da ricercare nelle fonti sovranazionali (quali l'art. 5 n. 3 delle Convenzione europea dei diritti dell'uomo e l'art. 14 n. 3 del Patto internazionale sui diritti civili e politici) e nel precetto costituzionale dell'art. 13 Cost., che ha istituito l'inviolabilità della libertà personale, con ogni conseguente corollario. Esso ha, quale principale finalità, l'introduzione della garanzia di un pronto contatto tra il giudice e il destinatario della misura restrittiva: tale contatto si traduce, da un lato, nel potere dovere di esaminare l'imputato – posto nelle condizioni di conoscere le fonti dell'accusa e le ragioni che hanno determinato lo stato di privazione della libertà – con le modalità dell'interrogatorio ed i presidi ad esso correlati (artt. 64 e 65 c.p.p.), dall'altro nella valutazione circa la permanenza delle esigenze originariamente ravvisate e l'opportunità di mantenimento della misura.

Leggi dopo
News News

Introdotto l’obbligo del preventivo scritto per l’avvocato

09 Agosto 2017

Spese di giustizia e compensi dei difensori

Dopo l’approvazione in via definitiva da parte del Senato il 2 agosto 2017, il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, dopo un tormentato iter, è diventato legge con molti aspetti che toccano direttamente e indirettamente l’attività dell’avvocato. La prima significativa novità, di cui occorre analizzare la portata in attesa della pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale, è sicuramente l’introduzione dell’obbligo per l’avvocato di fornire un preventivo scritto al cliente.

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

Sui presupposti della circostanza aggravante del furto con destrezza, la parola alle Sezioni unite

09 Agosto 2017 | di Alessandra Bassi

Cass. pen., Sez. unite

Furto

Le Sezioni unite della cassazione sono chiamate a dirimere il contrasto interpretativo sui presupposti della circostanza aggravante speciale del furto commesso con destrezza.

Leggi dopo
News News

Falsa attestazione in servizio: allungati i tempi per la denuncia e l’azione contabile

08 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Truffa

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2017 il decreto legislativo 20 luglio 2017, n. 118 titolato Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016, n. 116, recante modifiche all'articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare.

Leggi dopo
News News

Falsa attestazione in servizio: allungati i tempi per la denuncia e l’azione contabile

08 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Truffa

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2017 il decreto legislativo 20 luglio 2017, n. 118 titolato Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016, n. 116, recante modifiche all'articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare.

Leggi dopo
Focus Focus

Inammissibile l'utilizzo della Pec per le parti private

08 Agosto 2017 | di Roberto Carrelli Palombi

Notificazioni

Due recenti sentenze della Cassazione chiariscono che alle parti private, allo stato, non è consentito l'utilizzo della Pec – posta elettronica certificata – quale generalizzata forma di comunicazione o notificazione o quale strumento per la presentazione di atti, quali istanze o memorie. Ciò in quanto l'utilizzo della Pec è consentito, a partire dal 15 dicembre 2014, soltanto per effettuare notificazioni da parte delle cancellerie nei procedimenti penali a persona diversa dall'imputato.

Leggi dopo

Pagine