Homepage

News News

Rimosso il divieto di ricevere stampa locale per il detenuto al 41-bis

22 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 13 giugno 2019 (dep. 6 agosto 2019), n. 35766

Carcere duro

l diritto a ricevere pubblicazioni della stampa periodica costituisce declinazione del più generale diritto a essere informati, a sua volta riconducibile alla libertà di manifestazione del pensiero, di cui costituisce una sorta di precondizíone; sicché esso trova una diretta copertura costituzionale negli artt. 2 e 21 Cost. (così Corte cost., n. 112/1993; Corte cost., n. 826/1988; Corte cost., n. 148/1981) e, a livello convenzionale, nell'art. 10 Cedu».

Leggi dopo
News News

Dalla Procura di Tivoli le prime linee guida per l’applicazione del Codice Rosso

21 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Si pubblicano le prime linee guida per l’applicazione della legge n. 69/2019 (Codice Rosso), Modifiche al codice penale, al codice di procedura e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere redatte dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, Francesco Menditto.

Leggi dopo
News News

Coltivazione di piante stupefacenti. Quando si configura il reato?

20 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, ord. 11 giugno 2019 (dep. 2 agosto 2019), ord. n. 35436

Droga (traffico di)

Se, ai fini della configurabilità del reato di coltivazione di piante stupefacenti, è sufficiente che la pianta sia idonea, per grado di maturazione, a produrre sostanza per il consumo, non rilevando la quantità di principio attivo ricavabile nell'immediatezza, ovvero se è necessario verificare anche che l'attività sia concretamente idonea a ledere la salute pubblica ed a favorire la circolazione della droga alimentandone il mercato».

Leggi dopo
News News

L’illegalità della pena si valuta in relazione alla pena finale e non a errori di calcolo al suo interno

19 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 12 aprile 2019 (dep. 1° agosto 2019), n. 35200

Pena

Con riguardo al concetto di pena illegale, pacifico è ormai l’orientamento giurisprudenziale, per cui: «la valutazione di congruità della pena concordata dalle parti debba essere compiuta dal giudice in relazione alla pena finale, cioè con riferimento al risultato finale dell'accordo»

Leggi dopo
News News

Casella PEC piena: valida la comunicazione o la notificazione effettuata presso la Cancelleria

14 Agosto 2019

Cass. pen., 16 maggio 2019 (dep. 8 luglio 2019), n. 29610

Notifiche telematiche

La Corte di Cassazione ribadisce che è valida la notifica o la comunicazione effettuata mediante deposito in Cancelleria quando è satura la casella PEC del destinatario.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Patteggiamento senza estinzione del debito per dichiarazione infedele, omessa e occultamento di scritture contabili

13 Agosto 2019 | di Sara Mecca

Cass. pen., Sez. III,

Dichiarazione infedele

La previsione normativa che subordina, per i reati fiscali, l'applicazione del patteggiamento al pagamento del debito tributario (art. 13-bis co. 2 del D.Lgs. 74/2000) non si applica ai reati di dichiarazione infedele, omessa presentazione e occultamento o distruzione di scritture contabili.

Leggi dopo
News News

Il capo condomino è responsabile di omicidio colposo per la caduta di un operaio da un ponteggio

09 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass, pen., Sez. III, 20 marzo 2019 (dep. 3 luglio 2019), n. 29068

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

La scelta di un’impresa inadeguata a portare a termine il compito e l’omesso controllo sull’osservanza delle norme antinfortunistiche, costituiscono inadempimento del committente.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La restituzione dei versamenti a favore dei soci della fallita, tra bancarotta per distrazione e preferenziale

08 Agosto 2019 | di Marco Marzari

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

Integra condotta tipica del reato di bancarotta fraudolenta per distrazione la restituzione ai soci delle somme dagli stessi conferite a titolo di versamenti “in conto capitale” durante il corso della vita della società, ciò alla luce della natura dei versamenti di cui si tratta, che non consente di poterli identificare con il capitale sociale, né di considerarli alla stregua di conferimenti operati dai soci a titolo di mutuo.

Leggi dopo
Focus Focus

La particolare tenuità del fatto nei reati tributari

07 Agosto 2019 | di Wenda Biondo

Particolare tenuità del fatto

La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto, di cui all'art. 131-bis c.p., risulta concretamente applicabile anche sul versante penal-tributario, sebbene in tale ambito il grado di offensività, che dà luogo a sanzione penale, sia già stato valutato dal Legislatore attraverso la previsione di specifiche soglie di punibilità. Sul tema è recentemente intervenuta la Corte di Cassazione con le sentenze nn. 15020 del 05.04.2019 e 12906 del 25.03.2019, precisando che il giudice è tenuto ad effettuare una previa valutazione dell'entità dell'imposta evasa e, nel caso in cui la stessa sia di ammontare vicinissimo alla soglia di rilevanza penale, a determinare, alla luce degli indici-requisiti della modalità della condotta e dell'esiguità del danno e/o del pericolo, se la fattispecie globalmente considerata possa inserirsi nei canoni della minima offensività.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Bancarotta fraudolenta e restituzione all’amministratore di finanziamenti in precedenza concessi

06 Agosto 2019 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

Integra l'ipotesi di bancarotta per distrazione la condotta dell'amministratore di una società, che, quale socio creditore della stessa, recuperi, in periodo di dissesto, finanziamenti da lui in precedenza concessi...

Leggi dopo

Pagine