Homepage

News News

Misure cautelari reali. La mancata richiesta di riesame non ostacola la disapplicazione in assenza dei presupposti

17 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 31 maggio 2018 (dep. 11 ottobre 2018), n. 46201

Riesame

Le Sezioni unite della Cassazione penale, chiamate a pronunciarsi sulla questione controversa «se la mancata tempestiva proposizione, da parte dell’interessato, della richiesta di riesame avverso il provvedimento applicativo di una misura cautelare reale, legittimi il tribunale del...

Leggi dopo
Focus Focus

Associazione con finalità di terrorismo internazionale. Requisiti minimi di partecipazione e struttura organizzativa

17 Ottobre 2018 | di Marzia Minutillo Turtur

Terrorismo

La sentenza della Cassazione penale, Sez. V, n. 50189/2017, ha richiamato alcuni importanti punti fermi in ordine ai requisiti minimi e caratteri dell'azione al fine di poter ritenere integrato il reato di cui all'art. 270-bis c.p., da sempre oggetto di dibattito e confronto.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Querela

17 Ottobre 2018 | di Michele Sbezzi

La querela è la più comune tra le condizioni di procedibilità previste dal Legislatore Italiano il quale, con essa, concede all'offeso dal reato, e non all'apparato ordinamentale, il potere di decidere quando e se a un fatto di reato consegua un procedimento penale. In linea generale, ma non è sempre così, è sostenibile che ciò avvenga in tutti quei casi in cui la condotta, che deve pur sempre esser prevista dalla legge come reato, viola diritti disponibili e integra, quindi, una sorta di “reato minore”, che lede i diritti di una parte privata prima e più che quelli della generalità dei consociati; in favore della prima, e solo di riflesso a tutela della seconda, l'Ordinamento offre quindi una tutela giudiziaria “a chiamata”, che la parte attiva, appunto, proponendo querela.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Mancata divisione dell’eredità e configurabilità del reato di appropriazione indebita

16 Ottobre 2018 | di Gianluca Bergamaschi

Appropriazione indebita

È ravvisabile il reato di appropriazione indebita nel caso in cui le somme da dividere tra più eredi confluiscano interamente sul conto corrente di uno solo di loro, con bonifico disposto il giorno del decesso, e non si faccia seguito alla richiesta di restituzione degli altri eredi ma, altresì, colui che le ha ricevute le utilizzi come fosse l'unico proprietario?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Contratto di cash pooling. La Cassazione interviene per la prima volta e segna i confini del penalmente rilevante

16 Ottobre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V

Reati societari

Il contratto di cash pooling consiste nell'accentrare in capo a un unico soggetto giuridico la gestione delle disponibilità finanziarie di un gruppo societario, allo scopo di gestire la tesoreria aziendale in riferimento ai rapporti tra le società aderenti al gruppo e gli istituti di credito...

Leggi dopo
News News

Il concorso formale e materiale nei reati di bancarotta

15 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V 13 giugno (dep. 9 ottobre 2018), n. 45285

Reati fallimentari

Tra il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e quello di bancarotta impropria per causazione del dissesto con operazioni dolose, ove contestati in relazione alla medesima procedura fallimentare, non è configurabile un concorso formale, rimanendo pertanto il secondo reato assorbito nel primo nel caso in cui la relativa condotta sia individuata nell’imputazione con riguardo agli stessi fatti addebitati nell’accusa di bancarotta fraudolenta.

Leggi dopo
News News

Detenuto in regime di 41-bis. Cade il divieto di cuocere i cibi in cella

15 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 26 settembre 2018 (dep. 12 ottobre 2018), n. 180

Carcere duro

La Corte costituzionale, sentenza n. 186 del 12 ottobre 2018, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 41-bis, comma 2-quater, lett. f), l. 354/1975, Norme sull’ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative della libertà, come modificato dall’art. 2, comma 25, lett. f) n. 3 l. 15 luglio 2009, Disposizioni in materia di sicurezza pubblica, limitatamente alle parole «cuocere i cibi».

Leggi dopo
Focus Focus

Estinzione del reato per condotte riparatorie. Prime applicazioni e considerazioni critiche

15 Ottobre 2018 | di Angelo Valerio Lanna

Condotte riparatorie (estinzione del reato per)

L'istituto in esame è stato introdotto nel sistema penale dal Legislatore a mezzo della l. 23 giugno 2017, n. 103 e inserito nel Titolo VI del Libro I del codice, laddove si trova la disciplina delle cause di estinzione del reato e della pena; segnatamente, esso è collocato nel Capo I, tra le cause estintive del reato. La ratio di tale causa estintiva è evidentemente quella di potenziare l'effetto deflattivo del sistema penale e dell'apparato sanzionatorio; se ne è però prevista l'operatività in...

Leggi dopo
Giurisprudenza sovranazionale Giurisprudenza sovranazionale

La Corte di Giustizia torna sulle cause di rifiuto della consegna nel Mae: ulteriori limitazioni e qualche nuova apertura

15 Ottobre 2018 | di Andrea Chelo

Mandato di arresto europeo (MAE)

Le note sentenze del 25 luglio 2018, pronunciate dalla Corte di Giustizia Ue nelle cause C-220/18 PPU, C‑216/18 PPU e C‑268/17 PPU, hanno definito con maggior dettaglio la portata di alcune cause di rifiuto della consegna in ambito di mandato di arresto europeo

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Guida in stato di ebbrezza ed estinzione del reato per esito positivo dei lavori di pubblica utilità

12 Ottobre 2018 | di Lucia Randazzo

Casellario giudiziale

Il provvedimento di estinzione del reato a seguito di esito positivo dei lavori di pubblica utilità disposti in luogo alla condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza ex art. 186, comma 9-bis,codice della strada si iscrive nel casellario giudiziale? L'articolo 33 lett. d) della l. 29 luglio 2010, n. 120, inserendo il comma 9-bis...

Leggi dopo

Pagine